La delusione di Piquè: “Non abbiamo scuse, siamo il Barcellona. Valverde? La decisione non dipende da noi…”

La delusione di Piquè: “Non abbiamo scuse, siamo il Barcellona. Valverde? La decisione non dipende da noi…”

Dopo la partita di andata di Champions League contro il Liverpool i blaugrana sembravano lanciati verso il terzo triplete in un decennio. Ma alla fine sono arrivate due enormi delusioni. Piquè analizza la situazione e parla della squadra e dell’allenatore…

di Redazione Il Posticipo

“Non ci sono scuse, siamo il Barcellona. Siamo obbligati a vincere tutto”. E se lo dice Gerard Piquè, uno che tutto l’ha vinto davvero, significa che è così. La stagione del Barça si chiude con in bacheca soltanto la Liga. E dire che dopo la partita di andata di Champions League contro il Liverpool i blaugrana sembravano lanciati verso il terzo triplete in un decennio. Ma alla fine sono arrivate due enormi delusioni, qualcosa a cui al Camp Nou non sono abituati. E anche il difensore lo sa. “È stato un buon anno, abbiamo vinto la Liga, ma ne usciamo con un sapore agrodolce. Le cose potevano andare meglio”.

ANFIELD – Le dichiarazioni della bandiera dei catalani, riportate da Marca, cercano di fare luce su cosa non sia andato bene nell’ultimo mese, quello in cui la squadra di Valverde ha praticamente…inchiodato, interrompendo una corsa vincente che sembrava non dovesse aver fine. E il germe della delusione, ovviamente, nasce ad Anfield. “Se fossimo passati a Liverpool, sono convinto che avremmo fatto il triplete. E invece ora abbiamo solo la Liga. La squadra da questo punto di vista è davvero triste. Gli ultimi 15 giorni non sono stati all’altezza del Barcellona, ma adesso non bisogna prendere decisioni affrettate”. A cosa si riferisce Piquè? Ovviamente a Valverde.

VALVERDE – Il tecnico è sulla graticola, i tifosi ne stanno chiedendo la testa a più riprese, ma Piquè anche in questo caso…fa il difensore. “Non ci preoccupa il suo futuro. La decisione non dipende da noi, ma lo abbiamo detto più di una volta, a noi farebbe piacere che si continuasse con lui, lavoriamo bene. Ora c’è un’estate per analizzare come sono andate le cose, a livello individuale e di gruppo. Credo che la dirigenza abbia già preso una decisione al riguardo e ha scelto il rispetto. Valverde è l’allenatore che ci ha fatto vincere dei titoli e ce ne farà vincere degli altri”. Il tecnico può dormire tranquillo? Con uno sponsor così importante, forse sì. Ma mai dire mai…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy