Napoli su Issa Diop: sarà il nuovo Koulibaly?

Napoli su Issa Diop: sarà il nuovo Koulibaly?

Il Napoli a caccia del nuovo Koulibaly. In questo senso Giuntoli è pronto a volare a Tolosa per chiudere l’affare Diop, considerato un potenziale top player.

di Redazione Il Posticipo

Diop al Napoli? Può essere una soluzione ed è molto più di un’ipotesi. La società vola a Tolosa per rilanciare la sfida scudetto. Nessun top player, ma futuri grandissimi giocatori. La missione di Giuntoli è molto semplice: anticipare la concorrenza puntando su potenziali crack da consegnare a Sarri, in modo che la cura del tecnico toscano li renda fra i migliori del ruolo.

Diop, un talento da sgrezzare e scolarizzare

Un franco senegalese dai poderosi mezzi fisici, ma da scolarizzare tatticamente. Il profilo di Diop parla da solo. Un metro e novantaquattro centimetri di altezza per 90 chilogrammi di peso. Una statua d’ebano che ricorda, per certi versi, Desailly o, se si vuole paragonare ai “contemporanei” si muove sulle orme di Kompany e Boateng. A differenza degli illustri esempi, deve limitare qualche eccesso. In primis la foga, poi la lettura delle situazioni di gioco. A volte si fa trovare fuori posizione ma è un problema facilmente risolvibile con le lezioni di sarrismo. Le stesse, del resto, che hanno trasformato Koulibaly da buon centrale di fisico a prospetto europeo di assoluto valore.

Cosa può dare al Napoli

Il fisico possente e un carattere di ferro non possono che aiutare il percorso di crescita di un ragazzo che è perfetto come centrale difensivo di una linea a quattro. A dispetto della muscolarità, abbina anche dei piedi abbastanza educati anche se ancora non è pronto ad assumere il comando della difesa, né a impostare il gioco. Resta comunque pressoché insuperabile nel gioco aereo. Ha senso della posizione ed enormi margini di miglioramento sul pianto tecnico e tattico. Sotto la cura Sarri limerà il “vizio” di farsi trascinare fuori posizione, a volte fidandosi troppo del suo fisico da corazziere. In generale appare molto più di una scommessa, specialmente perché abbina fisico e qualità. A un prezzo ragionevole, intesto sulla ventina di milioni di euro, il ventunenne può vestire l’azzurro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy