Juventus, tre rivali in meno per De Ligt: i grandi club inglesi non lo vogliono perchè…

Juventus, tre rivali in meno per De Ligt: i grandi club inglesi non lo vogliono perchè…

Il difensore olandese, attualmente all’Ajax, è una delle stelle del mercato europeo e non c’è grande club che non ci abbia fatto un pensierino. La Juventus da questo punto di vista è in prima fila, ma deve deve guardarsi da una concorrenza agguerrita. Che però…perde pezzi grazie a Raiola!

di Redazione Il Posticipo

Tutti lo cercano, tutti lo vogliono, ma alla fine, ovviamente, soltanto una squadra potrà avere Matthijs De Ligt. Il difensore olandese, attualmente all’Ajax, è una delle stelle del mercato europeo e non c’è grande club che non ci abbia fatto un pensierino. La Juventus da questo punto di vista è in prima fila, come riporta il Daily Mirror, ma deve guardarsi da una concorrenza agguerrita. Sul ragazzo c’è infatti anche il Barça, che quando c’è un olandese talentuoso è sempre molto attento. E poi non bisogna dimenticare il PSG, che dopo aver perso De Jong non vuole farsi di nuovo battere dai catalani.

NO MINO – E dall’Inghilterra? De Ligt interessa eccome e ci sono almeno tre squadre che vorrebbero acquistarlo. Le due di Manchester e l’Arsenal. Ma tra tutte le pretendenti, le squadre della Premier sembrano quelle con meno possibilità di riuscire nell’impresa. Strano, visto che quello inglese è al momento il campionato più ricco del mondo. Ma non è questione di soldi, bensì di rapporti. Secondo quanto sostiene il Mirror, nessuno dei tre club di Sua Maestà è intenzionato a mettersi a tavolino con l’agente dell’olandese. Chi è questo procuratore così temuto? Ovviamente Mino Raiola, che già si frega le mani all’idea di una nuova asta milionaria per il suo assistito.

STORIE TESE – Come sostiene il tabloid inglese, ognuno dei tre club ha i suoi motivi per non voler lavorare con Raiola. Al Manchester City c’è Guardiola, che l’agente italo-olandese ha di recente definito “un codardo e un cane”. Facile quindi immaginare che il catalano non voglia neanche sentirlo nominare. Allo United ci sono già calciatori rappresentati da Raiola, con Pogba e Lukaku su tutti. Ma proprio l’esperienza con il francese, che è stato offerto a diversi club quando in panchina c’era Mourinho, renderebbe i Red Devils restii a una trattativa con il procuratore. E infine l’Arsenal, che ha avuto difficoltà con Mkhitaryan, anche lui della scuderia di Raiola. Insomma, la Juventus potrebbe approfittare delle storie tese di Raiola con la Premier. Le rivali per De Ligt non mancano, ma sempre meglio…averne meno!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy