Signora, attenta alle spalle…

Signora, attenta alle spalle…

Allegri è a caccia di nuove soluzioni negli ultimi sedici metri ma deve guardarsi anche dall’assalto ai suoi gioielli. Il PSG ha messo gli occhi su Pjanic e soprattutto su Szczesny.

di Redazione Il Posticipo

La Juventus punta nuove soluzioni, anche di mercato, per gli ultimi sedici metri, ma deve soprattutto guardarsi le spalle. Anche perché vi sono diversi top club europei che non hanno digerito il fallimento tecnico e guardano proprio in casa bianconera per un rilancio in grande stile. In primis, ovviamente, c’è il PSG. I francesi non hanno problemi di liquidità e hanno già puntato la rosa bianconera per attingervi a piene mani.

PSG, occhi su Szczesny

Con ogni probabilità Emery è ai suoi ultimi mesi a Parigi e il nuovo tecnico potrebbe essere molto più “italiano”, o per nazionalità o per credo tattico. In entrambi i casi, la società ritiene necessario ripartire dal “basso”. In primis, il portiere. Allontanatosi (forse) Donnarumma, l’idea è proprio Szczesny. E cosa ne pensa il polacco? Beh, molto se non tutto dipende dalle scelte di..Buffon. Qualora il numero uno decidesse di appendere i guantoni al chiodo, non vi sarebbero molte chance di vederlo altrove. Se invece il Gigi nazionale decidesse di proseguire, il polacco si porrebbe qualche domanda: anche perché, al netto della titolarità indiscussa, i contratti del PSG sono sempre molto allettanti. E alla Juventus potrebbero rifiutare oltre 20 milioni di euro per quello che in fondo è il portiere di riserva e che rischia di non apprezzare il ruolo in rosa?

Pjanic, il regista che manca

Ma non si guarda solo in porta. A Parigi hanno capito che non basta riempirsi di attaccanti per vincere, specialmente se non si ha un calciatore in grado di innescare adeguatamente le bocche di fuoco. Diarra, Verratti e Draxler non hanno le caratteristiche per impostare e cucire il gioco e comunque, a livello di produzione di occasioni, non sembrano in grado di reggere l’urto delle altre big d’Europa. In questo senso il bosniaco sarebbe la soluzione ideale, specialmente se affiancato da Verratti e Diarra. Anche in questo caso resta da capire quale sia la volontà di Pjanic. La chiave è sempre quella. Il PSG offre tantissimi soldi, ma il passaggio delle Alpi rischia di rappresentare un passo indietro dal punto di professionale, il ritorno in un campionato che lo juventino conosce bene, ma che rispetto alla Serie A è molto meno competitivo. Cosa conta di più? Una squadra forte e capace di centrare due finali di Champions negli ultimi tre anni o i soldi degli sceicchi?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy