Jack Rodwell, due milioni e mezzo per (non) giocare in Serie C

Jack Rodwell, due milioni e mezzo per (non) giocare in Serie C

Jack Rodwell, promessa mancata del calcio inglese, nella prossima stagione potrebbe guadagnare due milioni e mezzo di euro per giocare in League One, la nostra Serie C.

di Francesco Cavallini

Che il calcio inglese al momento sia quello più ricco del mondo, sembra non essere assolutamente in dubbio. Basterebbe guardare alle cifre spese per il mercato anche da squadre di media classifica per capire che economicamente la Premier League è avanti anni luce rispetto agli altri grandi campionati. Ma anche le serie inferiori non sono certo da meno. In Championship, ad esempio, il Wolverhampton appena promosso ha un monte ingaggi degno di un club che partecipa alle coppe europee. E ora c’è il caso di Jack Rodwell, promessa mancata del calcio inglese, che nella prossima stagione potrebbe guadagnare due milioni e mezzo di euro per giocare in League One, la nostra Serie C.

PROMESSA MANCATA – Parliamo esattamente di quel Jack Rodwell che qualche tempo fa veniva considerato il nuovo talento del calcio inglese, al punto da accasarsi al Manchester City, che nel 2012 lo ha pagato venti milioni di sterline all’Everton. All’Etihad però il classe 1991 non si è mai ambientato, collezionando appena 25 presenze in due stagioni. A quel punto il centrocampista è stato ceduto al Sunderland per dieci milioni di sterline, firmando un ricco contratto quinquennale da quasi quattro milioni di euro a stagione. Peccato, per i Black Cats, che nessuno abbia pensato di aggiungere all’accordo una clausola che diminuisse l’ingaggio del calciatore in caso di retrocessione in Championship (puntualmente arrivata nel 2017).

STIPENDIO TAGLIATO… – E quindi Rodwell ha percepito settantamila sterline a settimana per giocare in serie B. Anzi, per non giocare, dato che l’ex City è anche ai ferri corti con il tecnico Chris Coleman e ha fatto appena due presenze in campionato in questa stagione. Una bella botta per le casse del club. In fondo però poco male, perchè secondo Sky Sports il contratto di Rodwell prevede il taglio dello stipendio se i biancorossi non dovessero immediatamente risalire in Premier League. Evento abbastanza impossibile, dato che il Sunderland…è appena retrocesso in League One. Di conseguenza l’inglese vedrà i suoi introiti diminuire del 40%, passando quindi a circa quarantamila sterline a settimana. Che in un anno fanno due milioni e mezzo di euro.

…MA NON ABBASTANZA – Un ingaggio comunque decisamente al di fuori delle capacità economiche di una squadra di terza divisione, soprattutto se corrisposto a un calciatore che nel club è un sopportato e in campo non scende quasi mai. La dirigenza ha tentato più volte di convincere il centrocampista a rescindere il contratto, che scadrà a giugno 2019, ma si è sempre sentita rispondere picche. Ora resta da vedere se la seconda retrocessione consecutiva convincerà Rodwell a lasciare il club per tornare a giocare con continuità o se il calciatore preferirà continuare a prendere lo stipendio per allenarsi e non scendere in campo praticamente mai…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy