Isco, ribellione aperta contro Solari: mette “mi piace” a un post che critica il tecnico e poi…lo toglie!

Isco, ribellione aperta contro Solari: mette “mi piace” a un post che critica il tecnico e poi…lo toglie!

Occhio a quello che si pubblica sui social, perchè tutto, nel caso dei calciatori, può essere riferito all’allenatore. Questo forse Isco non ce l’ha ben chiaro, perchè proprio prima della partita contro il Leganes il numero 22 del Real Madrid ne ha combinata un’altra delle sue.

di Redazione Il Posticipo

Occhio a quello che si pubblica sui social, perchè tutto può essere utilizzato contro chiunque. O, nel caso dei calciatori, può essere riferito all’allenatore. Questo forse Isco non ce l’ha ben chiaro, perchè proprio prima della partita contro il Leganes, in cui non è stato schierato tra i titolari da parte di Solari, il numero 22 del Real Madrid ne ha combinata un’altra delle sue. Sarà perchè nelle 16 occasioni in cui l’argentino ha guidato finora i Blancos lo ha schierato solo due volte, ma tra l’attaccante e il tecnico non è decisamente scoccata la scintilla. O forse sì, ma non certo in senso positivo.

MI PIACE – E come riporta AS, è partito il più classico dei “mi piace” galeotti. Arrivato per lo status di un utente che, neanche a dirlo, critica Solari per aver tenuto Isco fuori dalla formazione da schierare in Coppa di Spagna. “Ha messo in campo Dani Ceballos, Casemiro fuori forma e schiererebbe anche se stesso, anche se si è ritirato da vent’anni, piuttosto che mettere in campo Francisco Alarcón Isco”. Ci vuole davvero poco a capire perchè il messaggio dell’utente che si fa chiamare “iepanto” sia piaciuto parecchio al giocatore dei Blancos. Il problema, però, è che chiunque può vedere a cosa un account Twitter mette mi piace e quindi Isco è stato…beccato.

ADDIO? – Come correre ai ripari? Ovviamente “ritirando” il mi piace, con il profilo che ora è di nuovo immacolato. Ma Isco non ha fatto i conti con la possibilità di fare una foto allo schermo ed ecco che il suo atto di insubordinazione è diventato di pubblica notorietà. Non certo il modo migliore di rientrare nelle grazie di Solari, che da oggi avrà un motivo in più per non inserirlo in formazione. E chissà, a questo punto potrebbe diventare anche necessaria la cessione per lo spagnolo, che difficilmente vorrà rimanere in una squadra in cui non si sente per nulla apprezzato. Un piccolo mi piace dalle conseguenze imprevedibili? Con i social, tutto può accadere…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy