Inghilterra, il paradiso delle neopromosse: nessuna (su quindici) è retrocessa!

Inghilterra, il paradiso delle neopromosse: nessuna (su quindici) è retrocessa!

In questa stagione il calcio inglese regala una statistica che ha davvero dell’incredibile. Nelle prime cinque serie della piramide calcistica di sua maestà, nessuna delle squadre neopromosse è stata immediatamente retrocessa.

di Redazione Il Posticipo

Quando si approda ad una serie superiore, magari dopo fatiche inenarrabili, spareggi o lotte per la promozione all’ultimo sangue, il problema principale è uno solo: restarci. Del resto non è mai semplice per chi arriva dal basso. Si incrociano squadre già pronte, che conoscono la competizione e che possono far pagare lo scotto dell’esperienza, rispedendo spesso i nuovi arrivati da dove sono venuti, Eppure in questa stagione il calcio inglese regala una statistica che ha davvero dell’incredibile. Nelle prime cinque serie della piramide calcistica di sua maestà, nessuna delle squadre neopromosse è stata immediatamente retrocessa. Un’annata particolarmente convincente per le matricole!

QUINDICI SU QUINDICI – Il miracolo maggiore lo hanno fatto due delle squadre approdate in Premier League. Che il Newcastle, nobile decaduta, sarebbe rimasto comodamente tra i grandi se lo aspettavano un po’ tutti. Molto più complicato pronosticare la salvezza del Brighton e, soprattutto, dell’Huddersfield. Che invece si è andato a prendere il punto che serviva addirittura contro il Chelsea e ha costretto a salutare la massima divisione tre squadre già presenti nella scorsa stagione: Stoke, West Bromwich e Swansea. Un gradino più sotto, Sheffield United, Milwall e Bolton hanno difeso con i denti il proprio posto in Championship, mentre il Sunderland ha salutato dopo solo un anno dall’arrivo…dall’alto, per un doppio salto al contrario poco apprezzabile. E così via, sino ad arrivare al quinto gradino della piramide, per un quindici su quindici storico.

GLI ALTRI – Un trend che si ripete? A guardare gli altri campionati, verrebbe da dire di sì. Anche nella Liga le tre neopromosse si sono comportate molto bene, con Levante, Girona e Getafe tutte comodamente salve, con gli Azulones che terminano addirittura la stagione a un passo dall’Europa League. Stessa cosa per la Bundesliga, con Stoccarda ottavo e Hannover mai invischiato nella lotta per la retrocessione. In Francia troviamo invece la prima a cadere, il Troyes, a cui non è bastato un buon campionato per evitare il ritorno diretto in Ligue 2. Dall’altro lato della medaglia Amiens e Strasburgo, capaci di confermare il proprio posto tra i grandi. E chiudiamo con l’Italia, dove invece si rischia il tris al contrario. Benevento e Verona già andate, la SPAL pericolante. Dovessero tornare in Serie B i ragazzi di Semplici, la Serie A confermerebbe che quello italiano non è un campionato per neopromosse. Ma del resto, a noi piace distinguerci…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy