India, tifoso di Messi suicida dopo la sconfitta con la Croazia

India, tifoso di Messi suicida dopo la sconfitta con la Croazia

Dinu Alex si era allontanato da casa dopo la partita dell’Argentina, minacciando il suicidio. E dopo quarantotto ore di ricerche, il suo corpo è stato recuperato nelle acque di un fiume, proprio nel giorno del compleanno della Pulce.

di Redazione Il Posticipo

Il calcio non è questione di vita o di morte. È molto, molto di più. Questo diceva Bill Shankly, leggendario allenatore del Liverpool, per descrivere la passione che può generare questo sport. Ma quanto può contare davvero una partita di pallone? Può addirittura portare a gesti estremi? Evidentemente sì. La BBC ricorda come due dei 175mila tifosi presenti al match tra Brasile e Uruguay al Mondiale 1950 si tolsero la vita sulle stesse tribune del Maracanà dopo la sconfitta della Seleçao per mano della Celeste. E purtroppo, anche un match della Coppa del Mondo di Russia ha causato la fine della storia di un giovane tifoso.

DISPERAZIONE – È accaduto in India, nello stato del Kerala, dove Dinu Alex, trent’anni, dopo la sconfitta dell’Argentina contro la Croazia, aveva lasciato un biglietto minacciando di suicidarsi ed era sparito dalla sua abitazione. Da quanto riporta The Hindu, il giovane si sarebbe allontanato nella notte successiva alla partita, lasciando un biglietto abbastanza inquietante. “Non mi rimane nient’altro da vedere al mondo. Sto andando negli abissi della morte“. Il trentenne, grandissimo fan di Messi più che dell’Argentina, aveva passato la giornata del match cercando la maglia del suo idolo da indossare. E alla fine del match, trovando il cellulare spento, più di qualche amico si era preoccupato conoscendo la passione infinita del ragazzo per la Pulce.

COMPLEANNO – Timori che purtroppo sono stati confermati due giorni dopo la partita. The Times of India riporta infatti che il corpo di Dinu Alex sarebbe stato recuperato dalle acque del fiume vicino casa dopo due giorni di ricerche che hanno coinvolto le autorità e la popolazione della zona. Fine delle speranze dunque per la famiglia, che pur conoscendo l’amore del ragazzo per Messi mai si sarebbe immaginata che la debacle dell’Albiceleste e il finora pessimo mondiale della Pulce avrebbe avuto un effetto così devastante sulla sua psiche. Una notizia che lascia basiti e che di certo farà sì che il compleanno numero 31 del cinque volte Pallone d’Oro sia ancora più triste di quanto prevedibile dopo questo inizio di Coppa del Mondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy