Incredibile ma vero: quest’anno Sergio Ramos…ha fatto il bravo!

Incredibile ma vero: quest’anno Sergio Ramos…ha fatto il bravo!

Per la terza volta dal 2005, anno in cui ha cominciato a indossare la camiseta blanca, il centrale del Real ha passato 365 giorni senza prendere un cartellino rosso. La normalità per la maggior parte dei suoi colleghi, un vero miracolo per lo spagnolo.

di Redazione Il Posticipo

Vincente, questo è sicuro. Carismatico e maledettamente efficace in campo. Ma anche scorretto, falloso e a volte anche antisportivo. Questa, più o meno, è la considerazione generale di Sergio Ramos. Il Gran Capitan del Real Madrid e della Spagna, da parte sua, non fa nulla per cancellare la sua immagine di duro. Quando viene criticato alza le spalle e va avanti per la sua strada. Una strada costellata di cartellini. L’ultimo record? Ramos è, abbastanza poco sorprendentemente, il calciatore più ammonito della storia della Champions League. In questa stagione lo spagnolo è già a 5 tra campionato e coppe varie. Eppure…

BRAVO RAGAZZO – Strano a dirsi, ma nell’anno solare Sergio Ramos…ha fatto il bravo. Per la terza volta dal 2005, anno in cui ha cominciato a indossare la camiseta blanca, il centrale del Real ha passato 365 giorni senza prendere un cartellino rosso. La normalità per la maggior parte dei suoi colleghi, un vero miracolo per lo spagnolo, che in carriera è a quota 24 espulsioni rimediate. Ben 19 in Liga, 3 in Champions League e 2 in Coppa del Re. L’unica maglia con cui Ramos non si è mai beccato un rosso è quella della nazionale, forse perchè il colore è già ben presente sulla divisa e…non c’è bisogno di vederlo di nuovo!

SALAH – Una statistica…strana, perchè questo è forse l’anno in cui lo spagnolo è finito più volte sotto i riflettori per i suoi interventi, a partire dal fallo su Salah di cui si continua a parlare nonostante siano passati oltre sei mesi dalla finalissima di Kiev. Ma anche il naso rotto al calciatore del Viktoria Plzen e una serie di comportamenti che non sono piaciuti ad avversari e al pubblico non di fede merengues. Eppure, paradossalmente, nel 2018 Ramos ha rimediato tanti rossi quanti ne ha presi l’egiziano, ormai considerato la sua nemesi. Un qualcosa che certamente il Gran Capitan non mancherà di sottolineare quando, inevitabilmente, ricominceranno le polemiche riguardo il suo comportamento in campo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy