Il tackle di Roy Keane sullo United: “Un bluff! I calciatori hanno già tradito Mourinho e ora…”

Il tackle di Roy Keane sullo United: “Un bluff! I calciatori hanno già tradito Mourinho e ora…”

Il Manchester United? Un “bluff”. Senza mezzi termini. Pensieri e parole di Roy Keane. Il centrocampista dello United, ancora oggi idolo assoluto e incontrastato dei tifosi, analizza a modo suo il periodaccio dei Red Devils.

di Redazione Il Posticipo

Il Manchester United? Un “bluff”. Senza mezzi termini. Pensieri e parole di Roy Keane riportate dal Sun. Il centrocampista dello United ancora oggi idolo assoluto e incontrastato dei tifosi, analizza a modo suo il periodaccio dei Red Devils.

PUNGENTE – Come in campo, anche le parole sono dure. Un tackle sulle prestazioni dei calciatori e le ambizioni della società colpevole di essersi affidata “a dei giocatori inadatti per vincere. Butteranno Solskjaer sotto un autobus, proprio come hanno fatto con Mourinho. Non credo che Ole sia in discussione ma è certamente sotto pressione perché il suo lavoro non produce risultati né prestazioni all’altezza. Ed è inutile che la dirigenza dica che i calciatori saranno pronti per la prossima partita. Dovrebbero esserlo sempre, a prescindere. Di certo non mi lascio condizionare dalle parole di chi dice che adesso giocheranno bene. Del resto sono gli stessi giocatori che hanno fatto naufragare Mourinho. Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Ci sono troppi bluff in questo club per restituire lo United ai massimi livelli”.

CADUTA – Il futuro, secondo Keane, non è affatto roseo: “Alcune prestazioni sono state imbarazzanti. Già che si parli di uno United fuori dalla lotta per la quarta posizione dimostra come la situazione sia ormai in caduta libera, dentro e fuori dal campo. Solskjaer ha bisogno di alcuni giocatori, difensori adeguati. Guardiola, che passa per un genio dopo che alla sua prima stagione con il City non ha vinto nulla, ha chiesto e ottenuto difensori. Klopp ha compiuto lo stesso percorso. E anche lo United ha bisogno di innesti adeguati altrimenti rifaremo le stesse conversazioni per i prossimi 2, 3 o 4 anni. A meno che non si intervenga, il club è e resta molto indietro rispetto a City e Liverpool. E Ole, senza difensori, è atteso da giorni difficili”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy