Il solito Sarri: “La Champions? Gli danno troppa importanza, è una competizione in cui…”

Il solito Sarri: “La Champions? Gli danno troppa importanza, è una competizione in cui…”

Le coppe a Maurizio Sarri non piacciono granchè. E dopo l’Europa League, una “competizione al limite della follia”, stavolta il tecnico se la prende addirittura con la Champions, che in teoria è il sogno di tutti gli allenatori e dei calciatori. E invece no. Per lui…è sopravvalutata.

di Redazione Il Posticipo

Le coppe a Maurizio Sarri non piacciono granchè. Questo, dopo gli anni a Napoli e quelli al Chelsea, si può quasi dare per assodato. E poco importa che si tratti dell’Europa League, che i Blues stanno affrontando ora, o della Champions, a cui la sua squadra punta. Il tecnico toscano ha…sempre una buona parola per le competizioni continentali. E se nel corso degli anni l’Europa League è stata etichettata come una “competizione al limite della follia”, stavolta il tecnico se la prende addirittura con la Champions, che in teoria è il sogno di tutti gli allenatori e dei calciatori. E invece no. Per lui…è sopravvalutata.

TROPPA IMPORTANZA – “Credo che i media diano alla Champions League troppa importanza”, ha dichiarato il tecnico prima della partita contro il Burnley, come riporta l’Irish Times. “Chiaramente è la competizione più importante per club, ma è anche un torneo a eliminazione diretta, quindi bisogna giocare molto bene, ma anche essere parecchio fortunati per fare bene in una competizione simile. Anche se capisco che se sei in Champions vedi le cose in maniera diversa”. Ma comunque, la coppa dalle grandi orecchie sembra non ispirare troppo Sarri. “L’ho giocata due volte, ma c’è bisogno di fortuna”. Concetto ripetuto e abbastanza chiaro. Molto meglio il campionato, dove si punta il quarto posto.

OBIETTIVO…CHAMPIONS – Per fare cosa? Ma ovviamente…per arrivare in Champions. “Al momento abbiamo poco da scegliere. Dobbiamo dare il massimo in Premier League e dare il massimo in Europa League. Ma vogliamo vincere l’Europa League perchè è una competizione molto importante, non perchè ci permetterebbe di entrare in Champions League. Quindi dovremo fare di tutto per arrivare tra le prime quattro in campionato. Non sarà semplice per noi, abbiamo solo quattro partite da giocare, ma dobbiamo provarci. Ma credo che le ultime giornate saranno complicate per tutti, non solo per noi”. Un discorso…abbastanza strano. Se non altro perchè in entrambi i casi il Chelsea…andrebbe dritto in Champions. Un modo come un altro per mettere le mani avanti in caso di mancato successo?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy