Il solito Diego: “Mica sono morto, ho solo bevuto troppo vino bianco”

Il solito Diego: “Mica sono morto, ho solo bevuto troppo vino bianco”

Oltre 24 ore dopo la vittoria dell’Argentina, lo show sugli spalti di Maradona continua a far discutere. E la stampa inglese riporta qualche dichiarazione…molto in stile Diego!

di Redazione Il Posticipo

Incredibile, ma vero. Si è spenta l’eco della vittoria dell’Argentina, il gol di Rojo appartiene ormai al passato…ma Diego Armando Maradona continua a essere sulla cresta dell’onda. Le polemiche ed i commenti sul suo show sugli spalti durante il match con la Nigeria non smettono. Poi, se ci si mette anche il Diez a gettare benzina sul fuoco, allora è ovvio che di gestacci, pennichelle e malori si parlerà ancora a lungo. E chi ha una passione smodata per Maradona è la stampa inglese. Stavolta tocca al Daily Express. Il quale, realizzando la profezia di Lineker, riporta qualche altra dichiarazione di Diego destinata a far discutere.

VINO – Il quotidiano inglese riporta infatti il contenuto di un messaggio audio che el Diez avrebbe inviato ad un suo amico giornalista durante il volo tra San Pietroburgo e Mosca. La volontà di Diego? Chiarire a tutti che, in fondo, sta bene e non è successo nulla. O quasi. Di certo, però, non è morto per un attacco cardiaco, come qualche buontempone (?) aveva cominciato a sostenere dopo le immagini del malore. “Non sono mica morto. Alla fine del primo tempo siamo andati a mangiare, ma servivano solamente vino bianco. A me piace solo il rosso e lì c’era solo il bianco. Certo, me lo sono bevuto tutto, ma adesso sono qui e sto parlando con te. E ti giuro su mia madre, su mio nipote Benjamin e su mio figlio Dieguito Fernando che non è successo niente“.

INSTAGRAM – Niente attacco di cuore, niente ricovero, niente di niente, come El Diez ha tenuto a far sapere anche ai suoi tifosi attraverso il proprio profilo Instagram. Un messaggio in tre lingue, compreso un ottimo italiano! “Voglio solo dirvi che sto bene, che non sono e non sono stato ricoverato. Durante l’intervallo della partita con la Nigeria ho avuto un forte dolore alla nuca e un mancamento. Un medico mi ha visitato e mi ha consigliato di tornare a casa prima del secondo tempo, ma ho deciso di rimanere perché ci stavamo giocando il tutto per tutto. Come sarei potuto andarmene? Un bacio a tutti e grazie per il supporto… Diego ci sarà ancora per un bel po’!“. Non che ci fossero dubbi al riguardo. Nel bene o nel male, al Diez non si rinuncia mai!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy