Il Real ha scelto, l’erede di Cristiano può essere Sterling

Il Real ha scelto, l’erede di Cristiano può essere Sterling

Il Real Madrid, secondo quanto rimbalza da oltremanica, sarebbe sulle stracce di Sterling. Il rinnovo contrattuale dell’inglese con il City è tutt’altro che scontato.

di Redazione Il Posticipo

Visto che nel 2009, con un certo Cristiano Ronaldo, è andata abbastanza bene, il Real Madrid guarda ancora oltremanica per rinforzarsi. E punta, anche questa volta, Manchester, ma sponda City, dove c’è un calciatore che secondo il Sun potrebbe cambiare presto casacca. Raheem Sterling. I contatti sarebbero già avviati.

STALLO – La situazione sarebbe molto fluida, complice lo stallo contrattuale del calciatore, che è legato sino al City sino al 2020. Una data che sembra solo in apparenza lontana. Il contratto andrebbe ridiscusso subito, altrimenti c’è il rischio che a giugno prossimo l’esterno possa iniziare la stazione con al possibilità di liberarsi a parametro zero. Resta da capire se la dirigenza del City sia pronta ad accogliere questo rischio, anche perché il Real sarebbe sul giocatore e monitora da vicino la situazione. Il ragazzo guadagna 180,000 sterline a settimana, quindi si parla di un ingaggio sui 9 milioni di euro. Cifre assolutamente alla portata del Real che, storicamente, se vuole un giocatore, non bada comunque a spese.

ATTACCO – Monitoraggio in corso, dunque. Perché proprio Sterling? Beh, considerando la attuale condizione in cui versa il Real nel rapporto con gli ultimi sedici metri, Sterling sarebbe più di una semplice opzione. Le bocche di fuoco sono inceppate e servirebbe comunque un calciatore in grado di saltare l’uomo, creare superiorità numerica e rendere meno prevedibile la manovra del Real. Fra l’altro Sterling è molto meno soggetto agli infortuni rispetto all’attuale batteria a disposizione di Lopetegui. Fra l’altro si parla di un ragazzo ancora molto giovane e che ha ampi margini di miglioramento. E sarebbe anche il miglior surrogato possibile di Hazard, che, al netto del suo sogno di indossare la maglia Real, sembra ancora piuttosto lontano dal Bernabeu. E poi Sterling ha espresso più volte la volontà di lasciare la Premier. “La Spagna mi attrae”, ha detto un anno fa. “O qualsiasi posto dove il tempo è bello”. Insomma, la pioggia di Manchester può essere un problema per Guardiola…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy