Il “profugo” Alphonso Davies: dalla guerra in Liberia al primo gol col Bayern Monaco! Ed è già record…

Il “profugo” Alphonso Davies: dalla guerra in Liberia al primo gol col Bayern Monaco! Ed è già record…

Il canadese di origini liberiane classe 2000 ha segnato il sesto gol con cui i bavaresi hanno liquidato il Mainz, diventando così il più giovane marcatore del club negli ultimi vent’anni. E pensare che tutto è cominciato… da un campo profughi ghanese!

di Redazione Il Posticipo

Se ne parlava molto bene, ma non era scontato che sarebbe riuscito subito a prendersi il Bayern. Alphonso Davies è sbarcato in Baviera lo scorso gennaio per una cifra intorno ai 20 milioni: una spesa importante per un classe 2000… che però ha dimostrato subito il suo valore! L’attaccante ha realizzato il sesto gol della squadra bavarese al Mainz, battuto in scioltezza in Bundesliga pochi giorni dopo l’eliminazione agli ottavi di Champions League col Liverpool. Ma tutto questo non sarebbe mai successo se una ventina di anni fa in un campo profughi ghanese… le cose fossero andate per il verso sbagliato!

LA STORIA – Tutto ciò che non uccide… fortifica Alphonso Davies lo ha scoperto sulla sua pelle fin dai primissimi vagiti: è nato il 2 novembre 2000 nel campo profughi di Buduburam in Ghana, dove i genitori si erano rifugiati per salvarsi dalla guerra civile in corso in Liberia. Una realtà angusta da cui è stato possibile uscirne sani e salvi grazie a un grande carattere, come ha raccontato ai media locali Victoria Davies, la mamma di Alphonso: “Per trovare da mangiare dovevi saltare sopra i cadaveri… Avevamo paura di morire”. Il piccolo è riuscito a sopravvivere e dopo cinque anni in Ghana si è trasferito in Canada, dove è iniziata la sua seconda vita dopo il campo profughi.

DAL CANADA AL BAYERN – “Il viaggio è stato lungo e difficile: venire qui è il sogno che io e i miei genitori volevamo realizzare”: così Davies ha parlato ai giornali canadesi nel 2015, quando è stato ingaggiato dai Vancouver Whitecaps con cui ha giocato 92 partite realizzando 14 gol. Numeri che non sono passati inosservati agli occhi del Bayern, che la scorsa estate lo ha acquistato per una cifra intorno ai 19 milioni di euro. Il club campione di Germania però ha dovuto attendere il 1 gennaio 2019 per poterlo schierare in campo: il giocatore infatti è diventato maggiorenne solo lo scorso novembre… ma in campo dimostra già maturità da vendere! Il tecnico Niko Kovac lo ha gettato nella mischia il 27 gennaio scorso contro lo Stoccarda (vinta dal Bayern 4-1) e all’attaccante sono bastati cinque scampoli di partita, appena 56 minuti, per entrare nella storia del club. A 18 anni, 4 mesi e 15 giorni, il gol al Mainz ha fatto diventare Davies il più giovane marcatore degli ultimi vent’anni di storia del club bavarese. Ma la sensazione è che sia solo il primo record… di una lunga serie!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy