Il…povero Ronaldinho trova i soldi per un regalo a Maradona

Il…povero Ronaldinho trova i soldi per un regalo a Maradona

Un regalo molto speciale è stato fatto da Ronaldinho ai Dorados di Diego Armando Maradona: si tratta di due tavoli da Teqball personalizzati. C’è la raffigurazione della faccia di Diego con la bandiera argentina.

di Riccardo Stefani

Il calciatore felice. Così veniva chiamato Ronaldinho. Oltre al suo talento ‘imbarazzante’, una delle cose che colpiva di più era proprio l’espressione di gioia dipinta sul volto del giocatore che, nonostante il professionismo, riconosceva nel calcio ancora la sua natura di gioco. Ora, per fare un regalo a chi del calcio è una delle maggiori leggende di tutti i tempi, Ronaldinho decide di regalare un gioco: un tavolo da Teqball? No, due! A chi? A Maradona e i suoi Dorados.

IL REGALO – Il club allenato dal Pibe de Oro ha pubblicato un ringraziamento ufficiale all’ex calciatore brasiliano su Twitter, allegando al messaggio delle bellissime foto del regalo. Ma cos’è un tavolo da Teqball? Un ‘piano’, non troppo dissimile da un tavolo da ping-pong, sul quale, però, si gioca con il pallone da calcio e che è inclinato da entrambe le parti per rendere i rimbalzi della palla meno prevedibili. Il gioco sta spopolando da tempo in Brasile e il calciatore-giocoliere per eccellenza, Dinho, ne ha regalati ben due al Pibe de oro e al suo club.

I TAVOLI – Su uno dei tavoli da Teqball in questione, Ronaldinho ha fatto imprimere un’immagine straordinaria: un primo piano stilizzato del giovane Maradona con uno sfondo composto dalla bandiera argentina, in basso a sinistra è anche riprodotta la firma dell’indimenticabile campione. Sull’altro tavolo, invece, completamente nero, spunta una firma ‘Dorada’ di Ronaldinho con il classico 10 sotto. Il simpatico Tweet dei Dorados recita: “Il boss ci ha prestato il suo nuovo giocattolo” e in allegato si trovano alcune foto dei giocatori pronti a sfidarsi a un torneo. Certo, il bel legame di stima e amicizia reciproca tra Ronaldinho e El Diez era già cosa ben nota ma grazie a tale legame anche i Dorados possono gioire della gioiosità di Dinho… di luce riflessa. Una domanda però si pone: ma Dinho non era finito sul lastrico, almeno secondo le informazioni nelle mani del fisco brasiliano? Ma si sa, per fare un regalo a un amico…in qualche maniera i soldi si trovano!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy