Il Mourinho furioso: Liverpool favorito dai calendari

Il Mourinho furioso: Liverpool favorito dai calendari

Secondo il Times, i sorteggi della nuova stagione di Premier League avrebbero mandato su tutte le furie Mou. Il Liverpool giocherà tutte e sei le partite successive a un turno di Champions League ad Anfield, mentre alle altre toccano tre trasferte. Ed è subito polemica.

di Redazione Il Posticipo

Non si è lo Special One per caso. E Mourinho continua a dimostrarlo giorno dopo giorno. Mentre tutto il mondo è concentrato sul Mondiale appena iniziato, il portoghese si porta decisamente avanti con il lavoro e guarda già al campionato. E neanche con troppa gioia, almeno da ciò che riporta il Times. Lo storico quotidiano inglese suggerisce infatti che i sorteggi della nuova stagione di Premier League avrebbero mandato su tutte le furie l’allenatore del Manchester United. E c’entra assai poco il fatto che i Red Devils dovranno aprire la stagione l’undici agosto a Old Trafford contro il Leicester, o che la prima trasferta della sua squadra sia a Brighton, dall’altra parte del paese.

LIVERPOOL FAVORITO? – No, la colpa è di chi ha fatto i calendari e…del Liverpool. Che difficilmente avrà potuto avere voce in capitolo riguardo la scelta delle partite, ma che di certo ottiene dall’incrocio di date un favore non da poco. Ciò che, secondo il Times, avrebbe fatto molto poco piacere (eufemismo) a Mourinho. La squadra di Klopp giocherà tutte e sei le partite successive a un turno di Champions League ad Anfield. Casualità del sorteggio? Probabile, ma considerando che le altre tre inglesi che parteciperanno alla competizione (United, City e Tottenham) in quelle giornate ne disputeranno tre in casa e altrettante fuori, ce n’è abbastanza per fare imbufalire Mou. Una disparità di trattamento che il portoghese, da sempre mago della polemica e di quelli che in Inghilterra chiamano mind games, avrebbe già fatto notare.

LAMENTELE – E che, come d’abitudine, diventerà aperta fonte di discussione qualora lo United fosse costretto a lunghe trasferte continentali e poi a giocare fuori casa anche in campionato. Del resto, le critiche riguardanti le date delle partite sono un classico delle conferenza stampa di Mourinho, che nei suoi due anni a Manchester si è spesso e volentieri lamentato riguardo partite troppo ravvicinate che avrebbero creato problemi alla squadra. Certo, dai calendari resta da chiedersi una cosa. Se è arrabbiato Mou, che ha comunque gli incontri clou abbastanza ben spalmati durante il girone, cosa dovrebbe dire Emery? Per l’Arsenal arriva subito un’accoppiata da brividi (City in casa e Chelsea fuori) e un inizio dicembre coi fiocchi, in cui in tre giorni i Gunners avranno il derby con il Tottenham e poi lo United. Eppure il tecnico ex PSG non si è lamentato. Ma del resto, di Special One ce n’è uno…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy