Il momentaccio di Darmian: scaricato da Mourinho e…multato dalla municipale

Il momentaccio di Darmian: scaricato da Mourinho e…multato dalla municipale

Non è decisamente un buon periodo per Matteo Darmian. L’azzurro continua a non trovare spazio dalle parti di Old Trafford e oltre le delusioni in campo, arriva anche un’arrabbiatura fuori. Anzi, per strada.

di Redazione Il Posticipo

Non è decisamente un buon periodo per Matteo Darmian. L’azzurro, rimasto al Manchester United nonostante avesse avuto parecchie offerte per tornare in Italia, continua a non trovare spazio dalle parti di Old Trafford. Per lui soli novanta minuti, nella prima partita stagionale, quando Mourinho non aveva poi tutte queste alternative. Ma del resto, negli scorsi giorni il tecnico è stato parecchio chiaro. Darmian per lui è l’emergency player, il tappabuchi. Considerando che l’ex Toro può giocare su entrambe le fasce, comprensibile che il portoghese abbia deciso di tenerlo in rosa. Ma quando l’emergenza non c’è, spesso il classe 1989 non viene inserito neanche nella lista dei convocati.

MULTA – E si passa dalla padella alla brace, perchè oltre le delusioni in campo, arriva anche un’arrabbiatura fuori. Anzi, per strada. Esattamente dove Darmian ha lasciato la sua Bentley da quasi duecentomila euro. In un posto dove però non si poteva parcheggiare. E quindi, come riporta il Sun, l’azzurro si è beccato una bella multa. La faccia del difensore è la dimostrazione che…davanti a un regalo della municipale, i calciatori milionari sono esattamente come i poveri mortali, sorpresi e arrabbiati. Non sarà un problema per Darmian pagare la multa, ma l’amarezza di iniziare la settimana così dopo un weekend in cui il tecnico lo ha praticamente scaricato non ci voleva proprio.

ULTIMA SCELTA – E di certo l’azzurro farà prima a recarsi al commissariato per sborsare le sessanta sterline dovute per la sosta vietata che a trovare posto in squadra. Nonostante il terzino sia regolarmente inserito nella lista UEFA dello United, complicato pensare di vederlo in campo. A meno di un’epidemia, soprattutto considerando che nelle gerarchie di Mourinho ci sono a sinistra Shaw e Young e a destra Valencia e Dalot. Più semplice immaginare che anche nel prossimo mercato il nome di Darmian salterà fuori per qualcuna delle big della Serie A. Mourinho permettendo, perchè nonostante il contratto scada nel 2019, lo Special One al suo emergency player non rinuncia mica!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy