Il Milan vuole il gioiellino Lee, ma occhio alle sirene spagnole

Il Milan vuole il gioiellino Lee, ma occhio alle sirene spagnole

Il sudcoreano del Verona ha trascinato la sua nazionale alla finalissima dei Giochi Asiatici. E per assicurarsi l’ex canterano del Barcellona c’è la fila. Il Milan è molto interessato, ma deve fare i conti con la concorrenza.

di Redazione Il Posticipo

Ai Giochi Asiatici brilla una stella coreana. E non è Son, il campione del Tottenham che combatte per…non finire sotto le armi. A guidare la Corea del Sud alla finalissima, dove ci sarà un sentitissimo “derby” contro il Giappone, è infatti stato un talento di casa nostra. Doppietta dell’attaccante del Verona Seung woo Lee, che torna sotto i riflettori e soprattutto nel mirino di molte squadre. Del resto si sta pur sempre parlando di un ex canterano del Barcellona, un ragazzo che non ha potuto esordire in blaugrana solo per i problemi sorti riguardo il suo tesseramento. E il Verona ha già l’acquolina in bocca al pensiero delle offerte che possono arrivare.

VECCHIA CONOSCENZA – Quella più importante, riporta la testata catalana Sport, potrebbe arrivare da una big della Serie A. Il Milan starebbe pensando ad acquistare Lee a gennaio, lasciandolo ancora qualche mese (o per l’intera stagione) a Verona in Serie B a maturare, per poi portarlo a San Siro. Da quelle parti lo conoscono bene, perché la prima rete in Serie A del coreano è arrivata proprio contro i rossoneri. Il classe 1998, con la sua velocità, potrebbe garantire all’attacco di Gattuso quell’argento vivo che alla manovra del Diavolo sembra mancare un po’. In ogni caso, vista la chiusura del mercato, se ne parlerà comunque a gennaio. Sempre che la concorrenza non si muova prima.

CONCORRENZA – Oltre al Milan, infatti, ci sono molte altre squadre interessate al gioiellino coreano. Una rivale è…lombarda e nerazzurra. L’Atalanta, riporta Sport, sarebbe intenzionata a fare un’offerta al Verona, facendo leva sulla capacità del club bergamasco di lanciare giovanissimi talenti. Ma il pericolo maggiore arriva dalla Spagna. Da quelle parti il mercato è ancora aperto e più di qualche club della Liga sarebbe molto interessato a Lee, in particolare l’Alaves. Non certo una società in grado di far concorrenza al Milan, ma che ha dalla sua una possibilità che i rossoneri non hanno: liberare subito Seung woo Lee dalla Serie B. Basterà il blasone del Diavolo a convincere il coreano che qualche mese…all’inferno può valergli il paradiso?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy