Il mal di stomaco di Eriksen: l’agente smentisce, non c’è nessun problema cronico

Il mal di stomaco di Eriksen: l’agente smentisce, non c’è nessun problema cronico

Martin Schoots, agente di Christian Eriksen, ha dichiarato a Standard Sport che il suo assistito si sta semplicemente riprendendo da un infortunio addominale. L’allarme? Dovuto a errori di traduzione nelle dichiarazioni del CT.

di Redazione Il Posticipo

Si è parlato recentemente del problema di Christian Eriksen: il commissario tecnico della nazionale danese aveva paventato la possibilità che l’infortunio, o meglio, il problema allo stomaco del suo giocatore chiave potesse essere cronico. Il centrocampista del Tottenham non gioca da qualche settimana e i tifosi degli Spurs, così come quelli della nazionale, sono piuttosto preoccupati delle sue condizioni fisiche. Proprio per questo, avvedutosi delle dichiarazioni circolate riguardo al proprio assistito, l’agente del centrocampista degli Spurs ha tenuto a districare qualche nodo.

L’ERRORE – Ma allora ha sbagliato Age Hareide, CT danese, a fare certe dichiarazioni? No, Martin Schoots, l’agente del calciatore, ha spiegato che il problema non risiede nelle dichiarazioni del selezionatore ma nell’erronea traduzione operata da alcuni canali d’informazione estera. Questo, in effetti, può essere un problema visto che nell’era del web le informazioni circolano alla velocità della luce e spesso le traduzioni non riescono ad essere operate nel migliore dei modi.

RECUPERO – Perfetto, ma allora come sta Eriksen? “Christian non ha nessun infortunio cronico, nessuno lo ha detto. Ha semplicemente avuto un infortunio dovuto a un po’ di stanchezza e, per questo motivo, si sta riposando. Ciò è normale altrimenti non riuscirebbe a riprendersi”. Queste dichiarazioni sono state fatte per tranquillizzare i tifosi riguardo la prolungata assenza del danese, ma chi ci pensa a rasserenare Hareide e Pochettino?

SOLLIEVO? – Sempre Schoots: “Christian sta facendo tutto il possibile per tornare in campo il prima possibile”. Certo, l’espressione “prima possibile” non è ancora stata misurata né resa misurabile, ma a quanto pare Eriksen risulta tra i convocati per la sfida della Nations League contro l’Irlanda di sabato a Dublino e per l’amichevole interna contro l’Austria di tre giorni dopo. Probabilmente Mauricio Pochettino starà (stranamente) pregando di vederlo in campo in maglia rossa. Magari non per entrambe le partite e non per tutti e centottanta i minuti, però se il ventiseienne dovesse riuscire a mettere un po’ di tempo di gioco nelle gambe e un po’ di prato sotto i tacchetti sarebbe senza dubbio da interpretare come un segnale positivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy