Il gol dell’uomo invisibile: Sterling non c’è, ma entra…e segna

Il gol dell’uomo invisibile: Sterling non c’è, ma entra…e segna

Per colpa di un errore di stampa sul foglio che serve per comunicare le formazioni ufficiali, in quella del City scompare il nome di Raheem Sterling. L’inglese, incurante della sua…assenza, subentra nel secondo tempo e segna il gol dell’uomo invisibile.

di Redazione Il Posticipo

A volte, in campo, un uomo invisibile farebbe davvero comodo. Magari un portiere in più oppure un centravanti in più. Peccato che non si sia ancora inventato un modo per diventare invisibili. O meglio, in un certo senso, Guardiola (o chi per lui) è riuscito a regalare questa sensazione a Raheem Sterling: per un errore di stampa, l’inglese scompare dal foglio utilizzato per comunicare le formazioni ufficiali di Manchester City-Everton. Ma poi, da…uomo invisibile, subentra e segna.

DOV’È STERLING? – Ma cosa è successo? Beh, come sempre, sul foglio che viene fornito ai giornalisti, sono stampati i nomi dei titolari e delle riserve di entrambe le squadre. I tifosi del Manchester City, inizialmente si saranno semplicemente rattristati di non vedere uno dei migliori giocatori scendere in campo dal primo minuto ma poi si è creato un vero e proprio alone di mistero intorno all’attaccante inglese. Come riporta il Sun, il suo nome non compare nemmeno sulla lista delle riserve. Dov’è finito Raheem Sterling?

LA LISTA – La risposta è semplice. Su quel foglio, l’attaccante inglese, è diventato invisibile. Per un errore di stampa il nome del giocatore non è stato riportato. Ma come si fa ad essere sicuri che si tratti di un errore di stampa? Beh, perché nella lista dei sostituti, alla prima riga si leggono numero e nome di Aro Muric (il secondo portiere del City) e sotto c’è uno ‘zero’ con una riga vuota accanto; dopodiché sul foglio viene sciorinato l’elenco di tutti gli altri giocatori che all’inizio della partita si sarebbero accomodati in panchina, come John Stones, Sergio Agüero e Kevin De Bruyne. Tutti, tranne Sterling, che però in panchina c’è eccome.

Manchester-City-vs-Everton-Team-Sheet-Red-Circle

IL GOL – Al netto della strana gaffe di comunicazione, i tifosi, sui social, non hanno accolto bene la notizia. Il fatto che uno dei giocatori più prolifici e in forma della squadra sia partito dalla panchina non ha fatto particolarmente piacere ai supporter dei Citizens. Ma proprio mentre qualcuno cominciava a parlare male dell’abitudine di Guardiola di far entrare il ragazzo a partita in corso, il tecnico lo spedisce in campo e lui…segna il gol dell’uomo invisibile, che va a chiudere la partita aperta dalla doppietta di Gabriel Jesus. Insomma, Sterling c’è e si vede. Tranne che sul comunicato delle formazioni. Ma c’è da scommettere che al City va benissimo così..

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy