Il fratello di Benedetto incendia il Superclasico: “Tifosi del River, non tirate sassi in aereo quando vi diranno…”

Il fratello di Benedetto incendia il Superclasico: “Tifosi del River, non tirate sassi in aereo quando vi diranno…”

Le forze dell’ordine spagnole hanno già predisposto un piano per evitare problemi per il Superclasico, ma c’è sempre qualcuno che, soprattutto attraverso i social, non fa altro che alzare la fiamma. Stavolta tocca al fratello del Pipa Benedetto, attaccante del Boca.

di Redazione Il Posticipo

Madrid vale bene una Copa Libertadores. E alla fine, pur tra le polemiche, si giocherà proprio al Bernabeu. Previsti grandissimi ospiti (anche se CR7 pare essere ancora in dubbio), ma anche e soprattutto l’arrivo di 10000 tifosi dall’Argentina, equamente ripartiti tra River e Boca. Voli separati, per carità, perchè è meglio che le due frange non vengano mai a contatto visti i precedenti. Le forze dell’ordine spagnole hanno già predisposto un piano per evitare problemi, ma c’è sempre qualcuno che, soprattutto attraverso i social, non fa altro che alzare la fiamma. E se prima della partita sospesa era toccato al fratello di Tevez, stavolta tocca a quello del Pipa Benedetto, attaccante del Boca.

NON TIRATE PIETRE – Tucky, come è conosciuto il…Benedetto non calciatore sui social, non le ha mandate a dire ai…cugini sul suo seguitissimo profilo Instagram. Lo ha fatto attraverso una story che è già diventata virale in Argentina e che viene scambiata, per un motivo o per l’altro, sui cellulari di Gallinas e Bosteros. Cosa ha pubblicato? Beh, un consiglio ai tifosi del River. Anzi, ovviamente…del RiBer. “L’Aerolineas Argentinas prega i tifosi del RiBer di non creare problemi in aereo e di non tirare pietre quando il pilota, arrivando a Madrid, dirà ‘prepararsi alla discesa’. È una procedura standard, non ha nulla a che vedere con il 2011”.

47267797_264219184251741_2623822441981411328_n

PRESENTE E PASSATO – Il fratello del Pipa, dunque, mescola passato e presente. Il passato, ovviamente, è la macchia della retrocessione del River nel 2011, uno dei maggiori temi di ogni scontro dialettico che si rispetti tra le due tifoserie. E il presente è il lancio di sassi al pullman del Boca, quello che alla fine è il motivo scatenante del viaggio a Madrid delle due squadre e che rimarrà comunque una macchia indelebile nella storia della tifoseria biancorossa. Certo, se l’atmosfera sui social è questa, viene da chiedersi cosa succederà man mano che i tifosi arriveranno nella capitale spagnola…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy