Il Chelsea non si mette di traverso per Sarri: se la Juventus lo vuole, basta una manciata di milioni…

Il Chelsea non si mette di traverso per Sarri: se la Juventus lo vuole, basta una manciata di milioni…

Sarri alla Juventus? Si può fare, almeno per quel che riguarda il Chelsea. A patto che i bianconeri paghino ai Blues il “disturbo” di dover liberare l’allenatore toscano. Cinque milioni di sterline potrebbero bastare, permettendo così all’ex Napoli di potersi sedere sulla panchina bianconera.

di Redazione Il Posticipo

Sarri alla Juventus? Si può fare, almeno per quel che riguarda il Chelsea. A patto che i bianconeri paghino ai Blues il “disturbo” di dover liberare l’allenatore toscano. Cinque milioni di sterline potrebbero bastare, permettendo così all’ex Napoli di potersi sedere sulla panchina bianconera. Questo è quello che riporta il Telegraph, sostenendo che comunque si parlerà di questa eventualità solo dopo la finale di Europa League, che vedrà il Chelsea opposto all’Arsenal in quel di Baku. Una conferma indiretta alle parole di Lippi, che aveva suggerito che forse la Juventus stava attendendo la fine di una competizione europea prima di affondare per il nuovo tecnico…

OMBRE – La qualificazione alla Champions e la possibile vittoria dell’Europa League, ricorda il Telegraph, potrebbero aumentare le chance di vedere Sarri ancora dalle parti di Cobham nella prossima stagione. Ma è anche vero che le critiche nei confronti della società per l’amichevole negli USA non sono state ricevute con gioia da Abramovich e dai suoi collaboratori. A questo va aggiunta l’ombra di Frankie Lampard, che non appena saprà se il suo Derby sarà promosso o no, capirà anche se per andare in Premier League gli basta rimanere ai Rams o se i Blues possono essere il suo trampolino per la prima panchina nella massima divisione.

BUONUSCITA – Al Chelsea, insomma, nessuno si strapperebbe le vesti se arrivasse un’offerta della Juventus per Sarri. E considerando che il contratto del tecnico non è poi così oneroso, anche i bianconeri non dovrebbero spendere un occhio della testa per la “buonuscita” al vecchio club dell’allenatore toscano. A differenza di quello che sarebbero costretti a fare se, tanto per fare un altro nome impegnato nelle coppe, si decidesse di puntare tutto su Pochettino. E poi, elemento da non sottovalutare, una rescissione consensuale permetterebbe al Chelsea di evitare un nuovo caso Conte. Anzi, paradossalmente il club risparmierebbe cinque milioni di sterline che potrebbe usare…proprio per la compensazione al tecnico leccese! Tutti contenti, dunque? Forse. E per la “modica” cifra cinque milioni. Quasi…un affare!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy