Il Chelsea accetterà il blocco del mercato…ma solo se dovesse arrivare lo sconto!

Il Chelsea accetterà il blocco del mercato…ma solo se dovesse arrivare lo sconto!

Il Chelsea si prepara a vivere un’estate complicata. Il blocco della FIFA impedisce ai Blues di tesserare giocatori per due finestre di calciomercato. Il piano è quello di tornare a comprare in inverno.

di Redazione Il Posticipo

Il Chelsea si prepara a vivere un’estate complicata. Il club inglese, dopo essere stato riconosciuto colpevole di 29 violazioni nel regolamento sul trasferimento di calciatori minorenni, è stato bloccato dalla FIFA per due finestre di calciomercato. Dopo aver dimostrato tutto il proprio disappunto, i londinesi sperano adesso di riuscire a recuperare la finestra invernale.

RICORSO –  I piani alti di Stamford Bridge hanno annunciato che faranno ricorso alle due finestre di mercato bloccate dalla FIFA, nonostante il primo appello, provato agli inizi di marzo, non abbia avuto esito positivo. Il club, secondo quanto riporta il Sun, rifiuta categoricamente il risultato finale, dimostrandosi fortemente deluso. Ma ovviamente c’è da andare incontro alla federazione internazionale, perchè lo scontro frontale potrebbe non servire a nulla. Meglio cercare la conciliazione, studiando un modo di accontentare (più o meno) tutte le parti in causa.

INVERNO – E di conseguenza il Chelsea, sempre secondo quanto riporta il Sun, potrebbe accettare il divieto di tesserare giocatori per questa estate, nel tentativo di assicurarsi la possibilità di tornare a comprare a gennaio. Nel privato, l’idea che gira a Stamford Bridge, è che la FIFA potrebbe ritenersi soddisfatta anche solo vedendo il club inglese fermo nella sessione principale di calciomercato. Rinunciando all’estate, il Chelsea potrebbe poi appellarsi al TAS con un caso più forte tra le mani, aumentando la possibilità di tornare a tesserare giocatori in inverno. Nell’incertezza, intanto, i Blues giocano sul sicuro, e hanno già rinnovato il contratto a David Luiz e Giroud, entrambi lontani da Londra qualche mese fa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy