I tifosi di Arsenal e Chelsea sotto shock: non esiste un volo diretto Londra-Baku

I tifosi di Arsenal e Chelsea sotto shock: non esiste un volo diretto Londra-Baku

Il derby di Londra in finale di Europa League preoccupa i tifosi: nella settimana della partita non sono previsti voli diretti Londra-Baku. Gunners e Blues dovranno scegliere in quale città fare scalo.

di Redazione Il Posticipo

Esserci o non esserci? Questo è il problema. Se sia più nobile affollarsi ai botteghini per accaparrarsi uno dei pochissimi posti messi a disposizione dalla UEFA nello stadio ospite di Baku oppure armarsi di telecomando e seguire, soffrendo terribilmente, la partita da casa. Il derby tra Chelsea e Arsenal in finale di Europa League va a fare compagnia all’altro derby inglese della finale di Champions League. Il calcio, a quanto pare, sta davvero tornando a casa. E forse, sarebbe meglio che a casa, ci fosse rimasto: i tifosi delle due squadre di Londra sono furiosi. Perché? Beh, per la settimana della finale non sono previsti voli diretti Londra-Baku.

DOVE FARE SCALO – Tra la capitale inglese e quella azera ci sono quasi 4.000 km ma il contachilometri dei tifosi londinesi, prima e dopo la finale, potrebbe registrarne molti, ma molti di più. Stando a quanto riportato dal quotidiano britannico The Sun, per arrivare da Londra a Baku nella settimana del 29 maggio, dovranno scegliere in quale (abbastanza scomoda) meta fare scalo. A quanto pare i tifosi potranno scegliere di prendere un volo per Istanbul e poi proseguire per l’Azerbaijan oppure fare scalo a Kiev per poi prendere un altro volo verso sud-est.

UNA SETTIMANA – Qualora qualcuno volesse (e soprattutto avesse la possibilità) di prendersi delle ferie dal lavoro potrebbe decidere di partire il sabato precedente rispetto alla finale, quindi il 25 maggio, visitare la bella capitale azera e assaggiarne le particolarità, seguire la partita e tornare a casa, più o meno, un’altra settimana dopo. Insomma, un’alternativa impegnativa e presumibilmente anche piuttosto costosa. Alla fine, ad aspettare la maggior parte degli inglesi che voleranno a Baku c’è un bel viaggio aereo di circa una decina di ore. Un altro motivo per rendersi conto di quanto è grande e varia l’Europa. Anche se a volte fa male.

STADIO VUOTO – Come se non bastasse, sarà durissima riuscire ad accaparrarsi un biglietto. Non solo perché quei pochi voli saranno iper-affollati e inflazionati ma anche perché la UEFA ha predisposto che lo stadio con 68.000 seggiolini dovrà rimanere… quasi vuoto. Certo, la distanza aiuta già abbastanza questo proposito. Per i tifosi di ognuna delle due squadre sono stati concessi 6.000 posti e il resto dello stadio verrà colorato e riempito da spettatori neutrali, locali e non, se non dovesse rimanere proprio vuoto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy