Miracoli in serie: l’Huddersfield si salva e fa ricco uno scommettitore

Miracoli in serie: l’Huddersfield si salva e fa ricco uno scommettitore

Un ignoto e fortunato scommettitore ha visto le sue cento sterline diventare oltre centomila. Tutto grazie all imprevedibile pareggio dell’Huddersfield contro il Chelsea.

di Redazione Il Posticipo

Da che mondo è mondo, esistono due modi per vincere una bella somma scommettendo sul calcio. O si battezza un alto numero di partite sicure (più o meno) in una multipla o si punta tutto su un evento impossibile sperando di capitalizzare un improbabile scherzo del destino. A volte la seconda tecnica funziona, come ricordano abbastanza bene coloro che due stagioni fa, nell’incredulità generale, avevano dato un minimo di fiducia al Leicester di Claudio Ranieri vincendo 5000 volte la posta scommessa. Ma come sempre, non c’è solo il bianco o il nero. Si può optare per una via di mezzo. Una manciata di partite con risultati abbastanza improbabili. Come un pareggio dell’Huddersfield.

PAREGGIO IMPROBABILE – All’apparenza, un’idea non proprio geniale. Del resto la neopromossa doveva vedersela con il Chelsea di Conte in piena lotta Champions e con la possibilità di riagganciare, a una sola partita dalla fine, l’agognato quarto posto. Certo, anche gli ospiti avevano le loro motivazioni, una salvezza insperata da raggiungere, ma sembrava molto più probabile che l’Huddersfield avrebbe dovuto attendere la partita casalinga contro un Arsenal senza obiettivi per festeggiare. E invece la festa è stata multipla, come la giocata. Perché uno scommettitore ha trasformato 100 sterline in 110mila, proprio grazie all’improvabile punto conquistato dalla squadra di David Wagner.

VINCITA COLOSSALE – Certo, ci è voluto qualche risultato ben incrociato, come il pareggio casalingo di un Celtic già campione, ma per il resto nulla di troppo astruso, come le prevedibili vittorie di Barcellona e Manchester City. E alla fine la moltiplicazione magica è riuscita, permettendo all’ignoto ma previdente scommettitore di arricchirsi nel giro di novanta minuti. E se dopo la salvezza inattesa l’Huddersfield ha preferito disdire il viaggio di ritorno, lasciando i calciatori a festeggiare nella notte londinese, probabilmente qualcuno altrove  avrà fatto qualcosa di simile, ringraziando gli dei calcio e un pareggio davvero improbabile. A dimostrazione che chi sostiene che la palla, alla fine della fiera, è pur sempre rotonda, non è che si sbagli poi così tanto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy