Henry, no all’Aston Villa per il Monaco: meglio una nobile un po’ in basso che una…decaduta?

Henry, no all’Aston Villa per il Monaco: meglio una nobile un po’ in basso che una…decaduta?

Henry potrebbe dire di no all’Aston Villa nonostante il suo nome circolasse insistentemente associato alla nobile decaduta in B inglese. Sembra che l’ex Arsenal possa preferire una nobile caduta in basso come il Monaco piuttosto che una decaduta…

di Redazione Il Posticipo

Henry, dietro front. Inversione a U e no all’Aston Villa. L’ex fuoriclasse dell’Arsenal, secondo il Mirror, potrebbe scegliere la Francia, anzi, il Principato di Monaco: il “sorpasso” sarebbe avvenuto nelle ultime ore e dunque i Villans rischiano di restare senza allenatore. Bruce, infatti, è stato esonerato dopo un avvio molto deludente in Championship. I campioni d’Europa 1982 sono distanti ben dieci punti dalla vetta. Quanto basta per dare il benservito all’ormai ex allenatore. E con la possibilità però, di ritrovarsi sedotti e abbandonati.

MONACO – L’ex attaccante dell’Arsenal non disdegnerebbe certo un ritorno in Ligue One. Il Monaco, piombato in piena zona retrocessione, sarebbe sul punto di esonerare Jardim. E la società avrebbe pensato proprio a Henry per risollevare le sorti di una squadra che vale oggettivamente molto di più della posizione che occupa. Anche Henry, dopo l’esperienza da secondo in Belgio, non disdegnerebbe affatto l’ipotesi di una panchina tutta sua, peraltro in un ambiente dove ha tutto da guadagnare.

RITORNO – Fra l’altro Henry sarebbe un graditissimo ritorno nel Principato, dove ha mosso i primi passi da calciatore prima di spiccare il volo per l’Italia e affermarsi definitivamente in Inghilterra. Secondo quanto riporta il quotidiano, l’interesse dell’Aston Villa resta comunque ancora vivo e non è detta l’ultima parola. Il fattore discriminante è la possibilità di giocare comunque in un campionato di élite. E in questo senso i Villans possono offrire l’occasione di un rilancio in grande stile partendo dal basso, inteso come categoria inferiore. Il Monaco invece deve solo recuperare posizioni per tornare ai livelli più consoni. Resta da sciogliere l’ultimo dubbio: meglio la B inglese o la A francese? Beh, la sensazione è che possa spuntarla la Ligue One.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy