Hazard sfida la “sua” Francia e sogna il Real Madrid

Hazard sfida la “sua” Francia e sogna il Real Madrid

Per Hazard, cresciuto nel mito di Zidane e diventato grande nel Lille, quella contro la Francia è una sfida alla sua seconda patria. Ma nel frattempo il belga, con o senza Zizou, continua a flirtare con il Real Madrid…

di Redazione Il Posticipo

Non può essere una partita come le altre. Non per Eden Hazard. Quella tra il Belgio e la Francia è una semifinale inedita e affascinante, ma per il numero 10 dei Diavoli Rossi significa molto di più. Per lui, che nel 1998 si faceva fotografare ancora bambino con la maglia dei Galletti, quella alla Francia è una sfida alla sua patria adottiva. Gli anni di Lille gli hanno permesso di affermarsi nel calcio che conta e senza la scuola della Ligue 1, campionato senza troppi fronzoli, probabilmente non sarebbe l’Hazard che conosciamo. Ora però, come in ogni romanzo di formazione che si rispetti, c’è da superare il maestro.

REAL MADRID – Che si chiama Zinedine Zidane. L’idolo d’infanzia assoluto di Hazard, che non ha mai nascosto la sua ammirazione per il francese. Che potrebbe raggiungere nell’Olimpo, se riuscisse a sollevare da protagonista la Coppa. E che ha rischiato di raggiungere più volte…a Madrid, dato che la stima è parecchio reciproca. E ora che Zizou ha lasciato il Bernabeu? Niente più Real nei sogni di Hazard? Macché. Le sue dichiarazioni a Bein Sport Francia sono parecchio rivelatorie. “Se mi piacerebbe giocare nel Real anche senza Zidane? Certo. Il Real Madrid piace a tutti, con o senza Zizou. La camiseta Blanca ha un fascino magico”.

BARCELLONA– Certo, poi Hazard rientra nei ranghi, sostenendo che è magica anche quella del suo Chelsea. Ma intanto l’ennesima dichiarazione d’amore alle Merengues è partita lo stesso… Sarà la volta buona affinché il belga arrivi al Bernabeu? Chissà. Anche perchè il club di Perez non è l’unico ad essere interessato ai servigi del talento dei Diavoli Rossi. Secondo l’apertura di Sport, infatti, il Barcellona starebbe lavorando in segreto per portarlo al Camp Nou. L’ottimo mondiale del numero 10 della squadra di Martinez avrebbe convinto la dirigenza blaugrana, alla ricerca di un grande colpo dopo il mancato arrivo di Griezmann. Toh, un altro francese. Che gioca a Madrid. Segno del destino?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy