Hazard ha già la testa a Madrid? Sarri lo esclude dall’ultima di campionato

Hazard ha già la testa a Madrid? Sarri lo esclude dall’ultima di campionato

Maurizio Sarri ha ammesso in conferenza stampa che Hazard ha già la testa altrove e il belga non è stato schierato per l’ultima di campionato. Già ai saluti… senza salutare?

di Redazione Il Posticipo

Ci siamo. La Premier League volge al termine. Tutte le squadre saranno impegnate nell’ultima partita di campionato e i giocatori avranno l’opportunità di salutare i propri tifosi e alcuni di questi potrebbero farlo per l’ultima volta visto che il calciomercato è alle porte. Che poi, in un certo senso, per alcuni nomi il calciomercato è cominciato già da un pezzo. Per Eden Hazard la finestra dei trasferimenti non si è praticamente mai chiusa dallo scorso agosto. Il Real Madrid lo vuole e lui ricambia e per tutta la stagione non si è quasi parlato di altro. Ora, addirittura Maurizio Sarri esce allo scoperto in conferenza stampa: Hazard potrebbe avere già la testa altrove: “Non gli parlerò da allenatore ma da padre“.

MOTIVAZIONE – Il profilo Twitter conferma la formazione per la partita contro il Leicester e il campione belga è in panchina. A quanto pare, quindi, Sarri ci ha parlato e ha avuto delle risposte. Infatti in conferenza stampa, come riporta il Sun, aveva spiegato: “Se Hazard pensa che qui la sua storia è finita, nella sua mente è così. Proverò a parlare con lui ma non è facile perché certamente voglio Hazard ma mi serve un Hazard con un altissimo livello di motivazione“. A quanto pare, la motivazione è piuttosto scarsa perché il sito ufficiale del Chelsea riporta il numero 10 tra le riserve.

LE PAROLE DI SARRI – Il povero Sarri, sicuramente, le proverà tutte per convincere il giocatore a restare nell’interesse del club ma per sua stessa ammissione, non ha dei poteri specifici in questo campo. Sulla permanenza dell’ala in odore di Real Madrid dice: “Dovete chiedere al club perché non ho il controllo sul mercato e non sono incaricato di gestire i rinnovi contrattuali quindi non posso rispondere a questo. Posso solo parlare al giocatore ma come un padre, non in qualità di allenatore. Se ne parlassi con lui, poi, non vi direi nulla perché in quel caso sarebbe una discussione tra padre e figlio“.

L’EUROPA O MADRID? – Questo, però, vale solo per l’ultima partita di campionato o vale anche per il derby di Londra della finale di Europa League? Beh, magari, in quel caso, Hazard un po’ più di motivazione potrebbe averla: un titolo del genere, nella propria bacheca individuale gli darebbe un’enorme soddisfazione ma è pur vero che se non si sente più parte della squadra, l’interesse potrebbe averlo perso a prescindere dai titoli per i quali quest’ultima è in corsa. Il Daily Express, tra l’altro, racconta di un Hazard che ha già scelto il quartiere di Madrid in cui prendere casa: si tratta di Moraleja, dove vivono già Varane, Marcelo, Ramos e Benzema. Ecco dov’è la testa?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy