Hanno rubato la FA Cup? Siparietto social tra Lineker e la Football Association

Hanno rubato la FA Cup? Siparietto social tra Lineker e la Football Association

Un preoccupato Gary Lineker posta la foto di un uomo nei paraggi di Wembley che cammina per strada con la Coppa in palio nel match tra City e Watford. La FA risponde: “Tranquillo Gary, è al suo posto”.

di Redazione Il Posticipo

Il campionato inglese è finito, ma la stagione no. Per sei squadre inglesi la stagione è ancora tutta da definire: Arsenal e Chelsea si affronteranno in finale di Europa League; Liverpool e Tottenham nella finale di Champions League e Manchester City e Watford si giocano la FA Cup. Ma nella finale della coppa nazionale tra i neo vincitori del campionato di Guardiola e la bella-sorpresa-Hornets… il premio ci sarà? Gary Lineker dà l’allarme: la coppa è stata rubata! Ma la FA tranquillizza l’ex recordman della nazionale, postando una foto del trofeo già esposto a Wembley.

ATTENZIONE! – Nella mattinata di oggi, un preoccupato Gary Lineker twitta la foto di un uomo che, con il suo berretto arancione e la sua giacca beige in pendant con le scarpe attraversa una strada di Londra con… qualcosa di molto prezioso in mano: “Avvistato nei dintorni di Wembley: un uomo fugge con la coppa“. Beh, in ogni caso, l’assenza del trofeo fisico non toglierebbe prestigio alla competizione ma, di certo, sarebbe un evento storico ai limiti dell’assurdo. In quell’eventuale caso di emergenza, Lineker avrebbe comunque potuto prestare la sua FA Cup vinta nella stagione ’90/91 con il Tottenham.

TRANQUILLO! – La federazione, però, riceve la segnalazione dell’ex calciatore e probabilmente si affretta a verificare lo stato del trofeo. Verifica effettuata, la Football Association, ci tiene a tranquillizzare l’ex tesserato Lineker e tutti i suoi followers. L’account Twitter ufficiale della federazione, quindi, posta una foto della coppa già esposta a Wembley con la didascalia: “Non ti preoccupare Gary, l’abbiamo trovata!“. Ora non si sa se l’uomo immortalato con la coppa in mano se ne fosse momentaneamente appropriato, si stesse divertendo a girare con un’imitazione o fosse un addetto ai lavori che la stava portando, magari, a lucidare. Ma l’importante è che a Wembley ci fosse davvero qualcosa in palio, oltre all’incisione del nome della propria squadra negli annali del calcio inglese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy