Hagi, proposta indecente: mai sostituto e sempre titolare…per contratto!

Hagi, proposta indecente: mai sostituto e sempre titolare…per contratto!

La proposta del FCSB di Becali che sta per finire sul tavolo di Hagi (sia Junior…che senior) è di quelle che davvero farebbero sognare qualsiasi calciatore. Basterà per convincere l’ex Fiorentina a lasciare…casa?

di Redazione Il Posticipo

Insostituibile. Nel vero senso della parola. Del resto se in Romania fai di cognome Hagi è normale che per te si abbia un certo riguardo. Se poi papà è Gheorghe, il Maradona dei Carpazi, il miglior giocatore rumeno di tutti i tempi, è ancora più semplice avere certi privilegi. Fuori dal suo paese il giovane Ianis non ha convinto molto. Le due stagioni alla Fiorentina sono terminate con poca gloria e quindi meglio tornare a casa da papà. Che tra le altre cose è anche il fondatore, il presidente e persino l’allenatore del Viitorul Constanța. Ora però può arrivare un’offerta…che non si può rifiutare.

BECALI – E arriva dalla Steaua. O almeno, da uno dei club che si contende l’eredità della vecchia Steaua, quella in grado di vincere la Coppa dei Campioni. Il FCSB, di proprietà di George Becali, sarebbe pronto a fare carte false per portare il ragazzo a Bucarest. Certo, come si può convincere il classe 1998 a lasciare quella che in fondo…è casa sua? Con un contratto molto speciale e non solo per quel che riguarda lo stipendio. Da quanto riporta ProSport, la proposta che sta per finire sul tavolo di Hagi (sia Junior…che senior) è di quelle che davvero farebbero sognare qualsiasi calciatore.

SEMPRE TITOLARE – A partire dalla retribuzione, di 3 milioni di euro a stagione. Per poi passare alla clausola che prevede che al calciatore vada il 20% di un possibile trasferimento, che secondo Becali può arrivare anche a 50 milioni una volta che il ragazzo dimostrerà tutto il suo valore. Ma nulla di tutto questo può valere un trasferimento. O forse, al massimo, anche tutto questo…  Il punto focale dell’offerta riguarda infatti il campo: se Hagi accetterà di giocare con il FCSB, non dovrà più preoccuparsi di regalare prestazioni all’altezza. In che senso? Nel senso che, anche se dovesse giocare male, non potrebbe essere sostituito. E in ogni caso partirebbe titolare nella partita successiva. Un po’ quello che qualsiasi calciatore sogna. Basterà per convincerlo ad accettare?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy