Gullit, che stoccata a Guardiola! “Il suo Barcellona vincente è un’eredità di Rijkaard”

Gullit, che stoccata a Guardiola! “Il suo Barcellona vincente è un’eredità di Rijkaard”

Ruud Gullit parla in diretta Tv di Pep Guardiola e del fatto che il catalano non riesca più a vincere la Champions League. Quelle sollevate col Barcellona, secondo il Tulipano Nero, sono merito di Rijkaard. E di Messi…

di Redazione Il Posticipo

Senza Europa Guardiola è da buttare via? No, il fatto che il tecnico del Manchester City sia un grande allenatore non sarà spazzato via da un quarto di finale di Champions League perso. Ma come ogni grande allenatore vorrà sicuramente tornare a sollevare la coppa dalle grandi orecchie, che gli manca ormai da 8 anni. Ed ecco che Ruud Gullit spiega che anche le Champions League vinte da Guardiola con il Barcellona non sono… merito suo. Per l’olandese, quelle due coppe sono arrivate grazie al suo connazionale Rijkaard.

MESSI… – Guardiola, in effetti, ha vinto due Champions con il Barcellona: la prima nel 2008/09 e la seconda nel 2010/11. La squadra che aveva a disposizione era qualcosa di… esagerato e il gioco imposto dal tecnico sembrava esaltare quei giocatori, a cui sembrava cucito addosso. E tra un Tiki e un Taka, Messi risolveva le partite. Così la pensa Ruud Gullit che ai microfoni di BeInSport dice: “Guardiola non vince la Champions? So che è quello che vuole e soffre perchè non ci riesce. Ma non ci riesce perché non ha Messi. Questo fa una grande differenza. Ci ha provato al Bayern, c’è andato vicino ogni volta, ma non ha avuto successo. Vincere la Bundesliga con il Bayern non è più un successo, perché vincono quasi ogni stagione“. Ma non è tutto perché a quanto pare, il merito non è neanche solo di Messi.

… E RIJKAARD – E se non è merito di Messi, Guardiola, a chi le deve le due massime coppe europee sollevate al cielo? “Ovviamente ha avuto una grande squadra a Barcellona, ​​ma è stata un’eredità di Frank Rijkaard. Messi aveva già fatto il suo debutto con lui. In seguito, Messi è diventato ancora più importante ed è stato determinante in molte delle partite di Guardiola al Barça”. Quindi, l’ex giocatore del Milan ha deciso di attribuire i due successi di Guardiola al suo amico e connazionale Frank Rijkaard e alla Pulce. Certo, è innegabile che la squadra di Rijkaard fosse un’eccellente eredità, ma il resto della carriera di Guardiola, sebbene non abbia più vinto la Champions League, mostra come il gioco che fa esprimere alle sue squadre sia lo stesso (o quasi) rispetto a quello che esprimeva in Catalogna. E quindi…chi ha ragione?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy