Guardiola, che frecciata a Pochettino: “Io sono sempre stato a favore della VAR. Altri no e invece ora…”

Guardiola, che frecciata a Pochettino: “Io sono sempre stato a favore della VAR. Altri no e invece ora…”

Pep Guardiola, dopo l’eliminazione dalla Champions con polemiche VAR, dice di aver sempre sostenuto la tecnologia e di continuare a farlo. E poi c’è qualcun altro (vero, Poch?) che non la appoggiava e adesso…

di Redazione Il Posticipo

In tempi non sospetti, in Italia si parlava di “moviola in campo”. Oggi, forse, il grande Aldo Biscardi sarebbe soddisfatto dell’introduzione della VAR. Oppure si struggerebbe per evidenziarne i lati critici da correggere? In ogni caso, con il tempo, si è permesso alla tecnologia di tornare utile anche sui campi da calcio e per la maggior parte delle volte, con buoni risultati. Ci sono però episodi dubbi che non  vengono analizzati con dovizia e alcune partite finiscono ancora tra le polemiche. L’ultima è quella che ha buttato fuori il Manchester City di Guardiola dalla Champions League per mano del Tottenham di Mauricio Pochettino. Guardiola, per quanto possa essere seccato, non cambia idea sullo strumento e dice: “Ho sempre sostenuto la VAR, altri, invece, prima la osteggiavano e oggi…“. Evidente frecciata a Mauricio Pochettino?

DIETROFRONT – Già, perché Mauricio Pochettino, era sempre stato piuttosto scettico rispetto all’introduzione dell’assistente video dell’arbitro. Ma, dopo la vittoria di Champions League contro il City, sembra aver fatto dietrofront: “Il via libera alla VAR cambierà la storia di questo sport. Bisogna fidarsi della tecnologia, anche quando è contraria alla tua squadra“. In effetti, queste parole distensive nei confronti dello strumento ideato per risolvere i problemi arbitrali fanno uno strano effetto, se pronunciate da chi fino a non molto tempo fa diceva: “Può uccidere questo sport che tanto amiamo“. Guardiola ascolta, immagazzina e poi, alla prima occasione, lancia una frecciatina.

SEMPRE – Il parere di Pep sulla VAR, riportato da Marca, invece non cambia: “Sono sempre stato a favore della VAR. È un momento complicato, in cui i secondi passano mentre vengono riguardate le immagini, le angolazioni… Ho sempre sostenuto la VAR: sia quando ne ho beneficiato, sia quando era a sfavore. Molti altri non l’hanno supportata prima e forse la supportano ora“. All’allenatore del City non sembra dunque essere andata giù l’amara pillola costituita dal fatto che ‘molti altri’, alias Pochettino, abbiano sempre osteggiato la tecnologia in campo ed ora che si volge a proprio favore cambino idea. Guardiola è sempre stato un uomo dotato di grande diplomazia ma in questo caso, mettendosi nei suoi panni, forse anche Pochettino comprenderebbe la sfuriata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy