Giocatori di culto e meteore: il primo Barça di Iniesta

Giocatori di culto e meteore: il primo Barça di Iniesta

A sedici anni dal debutto in blaugrana, molto è cambiato per Iniesta, ma anche per il Barcellona. Basterebbe vedere l’undici titolare in cui ha esordito l’Illusionista…

di Francesco Cavallini

BRUGES 2002

 

Andres-Iniesta-Barcelona

Il tempo passa e tutto, inevitabilmente, cambia. Nel caso di Andres Iniesta, sembra essere cambiato in meglio. Dal lontano 29 ottobre 2002, quando contro il Bruges è sceso in campo per la prima volta (con il numero 34) con la maglia blaugrana, al 20 maggio 2018 il suo mondo si è decisamente capovolto. Da giovane di belle speranze a…campione di tutto, celebrato e amato in ogni parte del globo. E anche il Barça, nel frattempo, è cambiato, riprendendosi il suo posto nell’aristocrazia del calcio dopo un periodo buio, al punto che ora anche le riserve sono campioni affermati. Non si può esattamente dire lo stesso del primo undici in cui è stato schierato l’Illusionista, infarcito di meteore e (quasi) senza giocatori di rilievo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy