La Juventus rifonda la difesa: Ginter per puntare al futuro

La Juventus rifonda la difesa: Ginter per puntare al futuro

La Juventus insegue il talento del Borussia Mönchengladbach Ginter, giovane difensore già nel giro della nazionale tedesca e possibile crack di mercato dei prossimi anni.

di Redazione Il Posticipo

Juventus, benedetta sosta. La pausa servirà ai bianconeri a riprendere fiato e riordinare le idee. Anche di mercato. L’ultima idea è pescare nuovamente in Germania, sperando di evitare il bis del caso Howedes. In questo caso il nome, complice anche la giovane età, è una garanzia. Matthias Ginter, 24 anni, centrale del Borussia Mönchengladbach.

Innesto giovane e di qualità

Ginter è il classico difensore centrale tedesco. Prestante, grande qualità fisica, una duttilità che gli permette di essere impiegato sia come entrale difensivo che, volendo, davanti alla difesa. Merito di piedi assolutamente fuori categoria e di una visione tattica insolita per un difensore centrale, capace tanto di impostare la manovra quanto di cancellare l’avversario diretto dal campo. Un Bonucci giovane e già “pronto” ad alti livelli. In campo, quasi spaventa per la sua tranquillità. Una calma olimpica, dettata dalla coscienza, e mai sopravvalutazione, dei propri mezzi. Non è aggressivo, ma interpreta il ruolo nell’accezione 2.0, anticipando il marcatore lavorando sul pallone piuttosto che cercando il corpo a corpo.

Ginter, ciò che manca alla Juve 2019

Il difensore tedesco è ciò che, in effetti, manca alla Juventus dei prossimi anni, che deve rifondare la difesa. A differenza di Caldara, prospetto importantissimo ma che solo quest’anno ha maturato un po’ di esperienza internazionale, Ginter assicura già una certa qualità anche a livelli più elevati rispetto alla serie A. Con il Borussia Mönchengladbach ha giocato più partite di Rugani da titolare in Europa, e si è già confrontato con i “mostri” che terrorizzano le difese continentali. Un’esperienza che può tornare utile, considerando che nella prossima stagione Chiellini, Barzagli e Benatia avranno un anno in più. Il contratto è in scadenza del 2021, ma il Mönchengladbach non ha la forza economica per trattenerlo, né il blasone. Per il ragazzo, del resto, è il momento del salto di qualità. Ha compiuto 24 anni e cerca un top club che gli permetta il grande salto. Il suo valore si aggira già sui 20 milioni di euro, quindi è bene chiudere per tempo l’operazione prima che si scateni l’asta con i top club europei.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy