Frecciata di Infantino a Neymar: “Mi piacerebbe vedere più spesso le sue abilità calcistiche…”

Frecciata di Infantino a Neymar: “Mi piacerebbe vedere più spesso le sue abilità calcistiche…”

Neymar, arrivato in Russia per cancellare l’amarezza del 2014, anche stavolta è tornato a mani vuote. Anzi, piene di…prese in giro. E persino Infantino non si è potuto tirare indietro dal commentare il mondiale del brasiliano…

di Redazione Il Posticipo

Chiedere del Mondiale di Russia a Gianni Infantino significa vedere un uomo felice. Il presidente della FIFA ha espresso tutta la sua felicità per una manifestazione che ha finora funzionato alla perfezione. Stadi pieni, nessun problema di ordine pubblico e un torneo dai risvolti inaspettati, che di certo ha intrigato per le storie di calcio che ha saputo raccontare. Tra queste c’è anche quella di Neymar, arrivato in Russia per cancellare l’amarezza del 2014, ma che anche stavolta è tornato a mani vuote. Anzi, piene di…prese in giro. E persino Infantino non si è potuto tirare indietro dal commentare il mondiale del brasiliano nella conferenza stampa…di riepilogo.

SIMULAZIONI – Che la domanda sul brasiliano e sulle sue simulazioni sarebbe arrivata, era pressochè ovvio. E il Presidente della FIFA si è già preparato la (molto interpretabile) risposta. “Neymar è un grandissimo giocatore, è tra i migliori al mondo, è un talento vero. Non posso dire niente di male di lui. È certamente un top player ma…mi piacerebbe vedere di più le sue doti calcistiche in futuro. E sono convinto che lo vedremo giocare meglio”. Un commento che sa di frecciata, seppure con una bella dose di ironia. Infantino sottintende che in Russia si sono viste più le capacità…attoriali di O’Ney, piuttosto che quelle con il pallone ai piedi? Chissà. Ma intanto, scattano i sorrisi.

MESSI – L’altro grande deluso del mondiale è Leo Messi. E anche per lui, il grande capo del calcio mondiale ha qualche parola. “È stato grandissimo, come sempre. E contro la Nigeria ha fatto un grandissimo gol. Che poteva fare di più? Se l’Argentina si fosse chiusa meglio quando stava vincendo 2-1 con la Francia… Forse Messi avrebbe potuto mostrare ancora di più le sue qualità. Ma Leo non si può discutere, ci fa sognare da dieci anni e continua a farlo”. Chissà se lo farà anche in Qatar, dove ad attenderlo potrebbero esserci…47 avversarie. “Ne parleremo il prossimo mese, con calma”. Prima, facciamo finire questo mondiale. Poi, per pensare al prossimo, ci saranno purtroppo quattro anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy