Foden, la Champions League…e la scuola: la strana serata della stellina del City

Foden, la Champions League…e la scuola: la strana serata della stellina del City

Phil Foden ha messo la firma nella schiacciante vittoria del Manchester City sullo Schalke 04 diventando il più giovane marcatore inglese della storia della Champions League. Il suo ex college si congratula ma lui…

di Redazione Il Posticipo

Studiare è importante. Ovviamente, si può anche scegliere di non farlo e in questo caso, in genere ci sono altre opzioni: o si capisce che ciò che si è deciso di ottenere non richiede necessariamente un titolo di studio oppure ci si accontenta di ciò che si trova. Un esempio di questo è fornito da un… gol. Certo, si tratta di un gol molto particolare: la marcatura di Phil Foden allo Schalke 04 nello straripante 7-0 che ha portato il ragazzo a diventare il più giovane marcatore inglese della storia della Champions League. I complimenti sono arrivati da parte di tutti: dall’allenatore, dai compagni, dal club, dagli amici e dalla sua ex… scuola. Lui, tra l’altro, risponde senza andare fuori tema.

CONGRATULAZIONI – Già, su Twitter, l’account del St. Bede’s College ha pubblicato un messaggio di congratulazioni al suo ex alunno sopra a un video che, dalla curva del City, immortala il gol del ragazzo. “Che gran gol del nostro ex alunno Phil Foden, che scrive una pagina di storia diventando il più giovane calciatore inglese a segnare in Champions League“. Beh, in quale altra occasione un college si congratula con un proprio ex studente? In questi casi e pochi altri. Certo, il St. Bede’s farebbe meglio a non cercare di prendersi i meriti. E temendo forse quest’eventualità, il giovane Foden mette le mani avanti e risponde in maniera spiritosa.

NE VALE LA PENA –Ne è valsa la pena allora di dimenticare di fare i compiti per casa per allenarmi per serate come questa!“. Severo ma onesto, insomma. In ogni caso, il diciottenne (classe 2000 ma compirà 19 anni il prossimo 28 maggio) farebbe meglio a non trascurare del tutto la propria carriera da studente, visto che quella da calciatore, per quanto si possa cominciare presto ed essere longevi, non dura moltissimo. In ogni caso, c’è anche qualcun altro che decide, con un tweet, di fare una doccia fredda telematica al ragazzo. Si tratta di Raheem Sterling, che ricorda a Foden che,
anche senza i compiti per casa, comunque lo aspetta l’allenamento. E quindi scrive: “Devi comunque andare a scuola, domani. Buonanotte ragazzino!“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy