Flop Psg, Tuchel trova la scusa? “L’arbitro ha sbagliato con la Var… è stato un incidente!”

Flop Psg, Tuchel trova la scusa? “L’arbitro ha sbagliato con la Var… è stato un incidente!”

Il tecnico del club parigino torna a parlare una settimana dopo l’eliminazione con lo United agli ottavi di Champions League. Secondo Tuchel, il responsabile numero uno dell’ennesimo flop europeo dei francesi questa volta sarebbe… l’arbitro!

di Redazione Il Posticipo

Al Psg tira una brutta aria una settimana dopo la terza eliminazione di fila agli ottavi di Champions League: un k.o. inatteso e parecchio costoso considerato quanto il club francese ha speso negli ultimi anni per crescere a livello europeo. Al Parco dei Principi l’hanno spuntata 3-1 i ragazzi terribili di Ole Gunnar Solskjaer, bravi a rimontare la sconfitta dell’andata: il club francese è diventato il primo nella storia della Champions ad essere eliminato dopo averla spuntata nei primi novanta minuti per 2-0. La squadra di Thomas Tuchel ha pagato gli errori individuali di Thilo Kehrer e Gigi Buffon, prima di incassare la terza rete firmata da Marcus Rashford su calcio di rigore al quarto minuto di recupero, fischiato per un tocco di mano di Presnel Kimpembe dal direttore di gara dopo aver consultato la Var. Come sarebbero andate le cose senza quell’episodio? Secondo Tuchel molto diversamente…

“UN INCIDENTE” – Alla vigilia del recupero col Digione, Tuchel è tornato sull’episodio costato caro al Psg: “Per me è stato un incidente. So che ce ne sono stati molti negli ultimi anni. Ma è la prima volta che capita con me. Abbiamo fatto due errori individuali, poi l’arbitro ne ha commesso uno con la Var”. Il tecnico del Psg ha parlato anche delle sensazioni provate prima del fischio finale: “Al ritorno ho visto la mia squadra più tesa rispetto alla gara di andata. I miei giocatori erano troppo preoccupati durante l’ultimo allenamento prima di scendere in campo”. Una preoccupazione difficilmente giustificabile alla luce del risultato della gara di andata all’Old Trafford.

TIFOSI FURIOSI  – Secondo quanto riportato dal Daily Mail, il Psg ha invitato diverse centinaia di tifosi  a partecipare all’allenamento domenicale al Parco dei Principi. Ma l’operazione non è per niente riuscita: i giocatori infatti sono stati accolti da insulti, fischi e schiamazzi. Nei giorni scorsi gli ultras del Psg hanno rivolto un durissimo messaggio alla società e alla squadra: “Siete dei mercenari, noi lo zimbello d’Europa. Ripagate il nostro sostegno con la vergogna”. La replica di Tuchel non si è fatta attendere: “Gli ultras sono arrabbiati. Tutti possono capirlo, ma è impossibile sentirsi peggio di noi… Abbiamo la possibilità di mostrare che possiamo reagire da campioni. Non siamo in vacanza”. Il Psg è pronto ad alzare il sesto titolo francese in sette anni… ma ai tifosi non basta!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy