Flamini non finisce mai: il Getafe lo “ricompra”… al pranzo di Natale!

Flamini non finisce mai: il Getafe lo “ricompra”… al pranzo di Natale!

Esperienza, corsa e temperamento: il tempo passa, ma il centrocampista francese fa ancora gola a molti club d’Europa e soprattutto non ha alcuna intenzione di appendere gli scarpini al chiodo. In Spagna qualcuno punta molto su di lui…

di Redazione Il Posticipo

Ovunque è stato ha lasciato spesso un gran bel ricordo. Non ha mai fatto faville in campo Mathieu Flamini, ma è sempre stato al posto giusto al momento giusto. Un giocatore prezioso per tutti gli allenatori che ha avuto: da Wenger all’Arsenal fino ad Ancelotti e Allegri nelle stagioni al Milan. Il francese nei panni del centrale di centrocampo o più spesso della mezz’ala è stato un jolly fondamentale per l’allenatore toscano nelle stagioni in rossonero. A un certo punto il richiamo del calcio d’Oltremanica è tornato a farsi sentire e Flamini è tornato a vestire la maglia dei Gunners tra il 2013 e il 16. Poi però sono arrivate le difficoltà: una stagione anonima al Crystal Palace 2017-18 e quindi la prima esperienza nella Liga, al Getafe, dallo scorso febbraio fino alla fine del campionato con l’obiettivo di rilanciarsi. Poi la separazione…

PRANZO GALEOTTO – Sembrava essere calato il sipario tra Flamini e il club spagnolo. E invece il Natale è stato… galeotto! La notizia era nell’aria da qualche settimana, ma oggi è arrivata l’ufficialità: il centrocampista francese ha firmato un contratto col Getafe per la stagione 2018-19. A comunicarlo è stato Angel Torres Sanchez in una circostanza tutt’altro che banale, come riporta il portale Sport.es: il presidente del club spagnolo lo ha comunicato infatti durante il tradizionale pranzo di Natale della società madrilena. Insomma, quale migliore occasione per farsi un regalo del genere?

OBIETTIVO EUROPA – Da oggi l’allenatore José Bordalás potrà contare su un rinforzo d’esperienza utilissimo anche in chiave Europa. Il Getafe ha giocato un avvio di stagione molto brillante e attualmente occupa il settimo posto nella Liga spagnola con 24 punti, uno in meno dalla zona Europa League e appena cinque lunghezze di ritardo dai cugini del Real Madrid quarto in zona Champions. E con un Flamini in più sognare non costa nulla!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy