Finale di Champions, retroscena sull’invasione: “Kinsey mi ha dato il suo telefono, mi ha detto di riprenderla e…”

Finale di Champions, retroscena sull’invasione: “Kinsey mi ha dato il suo telefono, mi ha detto di riprenderla e…”

L’invasione di Kinsey Wolanski ha preso tutti di sorpresa. O quasi. Qualcuno sapeva e ci ha anche guadagnato qualche soldo. Peter Beaumont, tifoso del Liverpool che era a Madrid, racconta come è stato…sedere vicino alla protagonista della serata.

di Redazione Il Posticipo

I momenti indimenticabili della finale di Madrid? Il fallo di mano di Sissoko, il rigore segnato da Salah, le parate di Alisson, il raddoppio di Origi…e l’invasione di campo della bella Kinsey Wolanski. La modella, con indosso solo un costume parecchio succinto, è comparsa dal nulla nel bel mezzo del Wanda Metropolitano, per la sorpresa di tutti i presenti. O quasi. Qualcuno sapeva. E questo qualcuno, dalla bravata della ragazza, ci ha anche guadagnato qualche soldo. Dopo una decina di giorni dal fattaccio, Peter Beaumont, tifoso del Liverpool che era a Madrid, racconta al Sun come è stato…sedere vicino alla protagonista della serata.

AVVISATO – “Io e i miei amici l’abbiamo vista e ci siamo chiesti tra di noi ‘e questa chi  è?’. Io ci ho parlato un po’, mi hanno persino preso in giro perché pensavano che le stessi facendo la corte”. Fin qui, tutto nella norma. Ma poi arriva la rivelazione! “Mi ha detto che era lì perché voleva fare invasione e io non potevo crederci. E quindi sì è alzata il vestito e mi ha fatto vedere il costume, dicendo che sarebbe entrata al minuto 25. L’unica cosa che ho potuto dirle è stato di non scegliere per fare invasione un momento in cui il Liverpool aveva il pallone!”.

PAGATO – Ma la strana serata di Peter non finisce mica qui… “Al decimo del primo tempo è sparita, credo stesse studiando il modo per entrare in campo. Poi è tornata e mi ha dato il suo telefono. ‘Cerca di avere una buona inquadratura’, si è raccomandata. Io mi sono alzato per riprendere e tutti mi hanno preso in giro, ma io gli ho detto ‘Ragazzi, sta per spogliarsi, mica ve la vorrete perdere…”. E alla fine aveva ragione Peter. Che per il suo ruolo…è anche stato pagato. Alla fine della partita ha infatti incontrato il fidanzato di Kinsey per restituire il telefono e si è beccato i complimenti del padrone del sito sponsorizzato dalla ragazza…e 150 euro. Per un qualcosa che forse avrebbe fatto anche gratis!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy