Ferdinand difende Maradona: “Non ridete di lui, è il mio idolo”

Ferdinand difende Maradona: “Non ridete di lui, è il mio idolo”

I festeggiamenti poco ortodossi di Maradona dopo la rete di Rojo hanno causato reazioni miste. E anche Ferdinand sulla BBC ha criticato il gesto. Salvo poi lanciarsi in una difesa a spada tratta di Diego contro chi ora lo prende in giro.

di Redazione Il Posticipo

I festeggiamenti poco ortodossi di Maradona dopo la rete di Rojo hanno causato reazioni miste. C’è chi, ad esempio, ha condannato il gesto in diretta TV. È il caso della BBC, dove sia Rio Ferdinand che Gary Lineker hanno commentato a caldo il dito medio del Diez. L’ex difensore dello United ha dichiarato che con Maradona “ogni tanto ci sono momenti del genere che arrivano e non sono cose belle da vedere”. Lineker si è invece preoccupato del pericolo che correva il Pibe de Oro di essere preso di mira da insulti e prese in giro. Neanche a dirlo, aveva ragione Saint Gary, perchè a fine partita molti si sono scagliati contro Maradona sui social.

IDOLO – Poi però è emerso il video del malore di Diego e più di qualche posizione è cambiata. In particolare, quella di Ferdinand, che in un video reso pubblico sul suo profilo Twitter ha messo in chiaro la questione, senza perdonare il gesto volgare, ma lanciandosi comunque in una accorata difesa del Diez. “Molte persone hanno visto le immagini di Maradona. Beh, Diego era il mio idolo. È ancora il mio idolo. Quello che ha fatto sui campi da calcio lo rende il migliore, il boss. Mi ha fatto credere che il calcio fosse qualcosa di accessibile nonostante vivessi nelle case popolari di Peckham. E per lui ho tutto l’amore possibile, per quel che era sul campo. Non giustifico quello che ha fatto ieri sera, le immagini che abbiamo visto, il dito medio. Ma non giustifico neanche le persone che ora ridono di lui“.

SALUTE – E Ferdinand si preoccupa anche della salute del Diez dopo il malore. “Spero che stia bene, perchè le immagini che abbiamo visto non erano bellissime, ma mi auguro che ora le cose vadano meglio. Ancora oggi quando parlo di lui mi viene da sorridere, per tutto quello che ha fatto in campo quando ero un bambino. Per tutti i suoi video che avevo, per tutto quel che ho visto, Diego era il migliore. E spero di vederlo alla prossima partita, mentre si gode il match“. Una vera e propria dichiarazione d’amore per Maradona, dunque, oltre che la precisazione che un gesto non giustificabile a sua volta giustifica neanche tutte le prese in giro ricevute. Una gran…difesa per Diego. Ma da Ferdinand, non ci si poteva aspettare altro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy