Da una linea…all’altra: il fallo laterale più comico dell’anno

Da una linea…all’altra: il fallo laterale più comico dell’anno

Per battere correttamente un fallo laterale bisogna rispettare qualche semplice regola. Come, ad esempio, non farlo qualche metro dentro al campo…

di Redazione Il Posticipo

Battere una rimessa laterale sembra una cosa semplice. Del resto basta lanciare la palla con le mani a un compagno, sperando che riesca a prenderla. Beh, mica tanto. Ci sono una serie di norme che regolamentano l’esecuzione della rimessa e che, se non vengono rispettate, portano l’arbitro ad invertirla, assegnando il celebre controfallo. Altezza di rilancio della palla, movimento delle braccia, tutte cose quasi automatiche. Come rimanere, ovviamente, con i piedi dietro alla linea del fallo laterale. Quello, in teoria, è il punto principale. E quindi che cosa succede se una rimessa laterale viene battuta da dentro al campo? Ma non parliamo di qualche centimetro. Bensì di metri.

LINEE… – La strana scena non è avvenuta in qualche campionato assurdo o in qualche sgangherata divisione minore, bensì nella Championship inglese. Ed è stata ovviamente ripresa dalle telecamere della TV, mandando gli spettatori decisamente in visibilio. Ma cosa è successo di così strano a Cardiff? Beh, un calciatore del Reading ha battuto la rimessa laterale qualche metro dentro il campo. Invece di mettere i piedi dietro la linea laterale, ha ben deciso di allinearsi all’ombra proiettata dalla copertura dello stadio. Che, ovviamente, era interna al terreno di gioco piuttosto che esterna. La cosa migliore? Beh, in campo non se n’è accorto nessuno, arbitro compreso.

SI RIGIOCA? – Chi però non poteva proprio mancare all’appuntamento è il popolo del web, che come sempre ha dato prova di parecchia ironia. C’è chi, postando la foto di un momento di gioco in un altro campo, sostiene che per logica i due calciatori all’ombra sono fuori dal campo. Poi c’è chi, giustamente, si chiede cosa stesse pensando il giocatore del Reading, se la mossa sia stata voluta o un semplice e tragicomico errore. E a proposito di errori, ci sono gli estremi per invocare l’errore tecnico e chiedere la ripetizione del match? Beh, in teoria dovrebbe farlo il Cardiff. Ma considerando che i gallesi sono tornati in Premier League nonostante la furbata del Reading, probabilmente sono stati i primi a riderci sopra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy