Falcao: futuro nel baseball? “Potrei fare come Michael Jordan, ma io vorrei…”

Falcao: futuro nel baseball? “Potrei fare come Michael Jordan, ma io vorrei…”

A 33 anni e dopo tanti infortuni l’attaccante del Monaco comincia a pensare alla sua vita dopo il calcio giocato. Appendere gli scarpini al chiodo potrebbe essere una buona opportunità per cimentarsi finalmente in uno sport che ama da sempre…

di Redazione Il Posticipo

Radamel Falcao è stato un giocatore molto sfortunato. Al Porto e all’Atletico Madrid di gol ne ha segnati eccome, ma negli ultimi cinque anni la sua carriera è stata condizionata dagli infortuni. Nemmeno le avventure in Premier League, prima al Manchester United e poi al Chelsea, sono bastate a rivitalizzarlo. Il colombiano ha trovato la sua dimensione al Monaco, che quest’anno però ha vissuto una situazione molto travagliata ed è riuscito a rimettere il muso fuori dalla zona retrocessione solo di recente dopo l’esonero di Thierry Henry e il ritorno di Jardim in panchina. I 33 anni cominciano a farsi sentire e Falcao inizia a valutare che fare nel suo futuro dopo il calcio…

COME JORDAN – Falcao potrebbe sbarcare… nel baseball! L’attaccante colombiano è pronto a cambiare sport ascoltando finalmente una sua vecchia passione come dichiarato ai microfoni di France Football. “Amo il baseball. Sono cresciuto in Venezuela e quando ero piccolo lo praticavo anche a ottimi livelli. Quando chiuderò la carriera da calciatore, ne inizierò un’altra da giocatore professionista di baseball”. Idee molto chiare e un grande esempio da cui trarre ispirazione: “Potrei fare come Michael Jordan che dopo il basket si è dato al baseball, anche se lui non è riuscito a giocare nei campionati più importanti. Io voglio essere il primo ad avere successo”. Che ambizioso!

RIMPIANTI – I sogni per il futuro non mancano e nemmeno i rimpianti per come sono andate le cose nella sua carriera da calciatore: “Dovevo godermela di più. Agli inizi in Argentina ero giovane e avevo fretta, volevo solo diventare rapidamente un professionista… Mi sono concentrato solo su questo obiettivo e ho dimenticato di godermi la vita. Non ho avuto pazienza”. A distanza di qualche tempo l’attaccante sembra non aver perso il vizietto quanto ad ambizione, considerate le sue aspettative nei confronti di uno sport che non ha ancora nemmeno iniziato a praticare. Ma senza la cattiveria e la voglia di arrivare forse non ce la avrebbe mai fatta. Peccato per i tanti infortuni…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy