Fabregas, niente Milan? Arriva Henry e se lo porta al Monaco!

Fabregas, niente Milan? Arriva Henry e se lo porta al Monaco!

Da quanto riporta l’Equipe, i rossoneri potrebbero doversi mettere a breve l’anima in pace. La testata transalpina sostiene infatti che il calciatore attualmente a disposizione di Sarri potrebbe presto finire al Monaco per colpa…di Henry!

di Redazione Il Posticipo

L’amicizia prima di tutto. Questo deve aver pensato Cesc Fabregas, centrocampista del Chelsea, che a Stanford bridge sembra però non avere più futuro. Eppure il trentunenne di mercato ne ha, visto che molte squadre sembrano essere interessate ai suoi servigi già dal mese di gennaio. Tra le pretendenti allo spagnolo c’è anche il Milan, che però da quanto riporta l’Equipe potrebbe doversi mettere a breve l’anima in pace. La testata transalpina sostiene infatti che il calciatore attualmente a disposizione di Sarri potrebbe presto finire al Monaco, sulla cui panchina siede Thierry Henry, già compagno di squadra di Fabregas ai tempi dell’Arsenal.

PERICOLO RETROCESSIONE – Secondo quanto sostengono dalla Francia, le negoziazioni tra il catalano e la squadra del Principato sono a buon punto e il trasferimento di Fabregas potrebbe diventare definitivo già nella prossima settimana. Un colpo importante per il Monaco, che non vive certo la sua stagione migliore e che rischia seriamente la retrocessione, neanche due anni dopo aver strappato la Ligue 1 al Paris Saint-Germain. E l’ex calciatore dell’Arsenal ha evidentemente pensato che forse lavorare con…amici fidati (nonchè colleghi dal palmares importante) può essere un punto a suo favore per migliorare una situazione che al momento fa parecchio paura alla società e ai tifosi del Monaco.

AMICIZIA – Del resto Fabregas ed Henry si conoscono molto bene, dato che hanno giocato assieme nell’Arsenal tra il 2003 e il 2006. Certo, all’epoca lo spagnolo era una giovane promessa che ha vissuto solo dalla panchina la stagione degli Invincibili, mentre il francese era la stella conclamata del club, prima di trasferirsi al Barcellona nella parte finale della sua carriera. Ma quei tre anni hanno probabilmente lasciato il segno, soprattutto considerando che nel frattempo il catalano è diventato un campione. E l’amicizia tra i due può bastare a convincere il centrocampista a non ascoltare le offerte di altri club e a provare a diventare re…nel Principato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy