Evra, attacco omofobo ai giocatori del Psg: “F******i e f******e!”. Il club passa alle vie legali?

Evra, attacco omofobo ai giocatori del Psg: “F******i e f******e!”. Il club passa alle vie legali?

Continua la guerra tra l’ex calciatore dello United e i campioni di Francia, derisi da Evra dopo l’eliminazione incassata agli ottavi di Champions League contro i Red Devils. Il francese ha girato un video su Snapchat che non è piaciuto per niente al Psg… Anche se sono arrivate le scuse del transalpino.

di Redazione Il Posticipo

Patrice Evra-Psg: la guerra continua! A far discutere tutti sono ancora una volta le parole del francese, che sui social rilancia la sfida al club parigino dopo le polemiche scaturite dalla sua esultanza tutt’altro che composta al fischio finale della gara di ritorno degli ottavi di finale col Manchester United. Dopo il video spuntato su Instagram con cui il giocatore ha deriso il club, la scintilla che fa riaccendere il caso sono i 43 secondi pubblicati da Evra questa volta su Snapchat carichi di risentimento… e di qualche insulto omofobo di troppo!

INSULTI OMOFOBI – Evra cambia social, ma la sostanza resta la stessa! L’ex terzino ha attaccato i giocatori del Psg pubblicando un video su Snapchat da un taxi domenica sera. Secondo quanto riportato da Espn, il francese avrebbe rifilato parole gravissime al club rivale: “Qui è Manchester. Smettete di sostenere squadre che non vinceranno mai… Parigi, siete f******i, e siete f******e, ve lo sto dicendo. Noi dello United abbiamo messo la nostra squadra D contro di voi e siamo riusciti a vincere. Alcuni ragazzi che giocavano era abituati a pulirmi gli stivali… Psg, siete degli s*****i!”. Un attacco selvaggio fatto di parole durissime che potrebbero costare care al giocatore…

CONDANNA PSG – Il comportamento di Evra al Parco dei Principi aveva infastidito il Psg, andato su tutte le furie dopo l’attacco omofobo ricevuto via social. La società campione di Francia in carica ha rilasciato una comunicazione ufficiale: “Il Paris Saint-Germain condanna fermamente gli insulti omofobi pronunciati da Patrice Evra contro il club, i suoi rappresentanti e il suo ex giocatore Jerome Rothen. Le parole hanno scioccato il cuore di questa società, che è legata ai valori del rispetto degli uni nei confronti degli altri”. Ad Evra è bastata una serata magica dello United per dimenticare la stagione 1997-98 giocata nelle giovanili del club che oggi offende. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, il Psg potrebbe citarlo in giudizio: come risponderà l’ex terzino in tal caso?

SCUSE – Nel frattempo, sono arrivate via Twitter le scuse di Evra. Che parla di una incomprensione e di un video fatto per scherzo. “Non sono omofobo e amo tutti, non volevo offendere nessuno e voglio che questo caso finisca subito. Sono pronto a chiedere scusa, ma non avevo certo intenzione di offendere. Mia madre mi ha cresciuto come una persona educata e comunque solo Dio può giudicarmi. E alle persone che mettono i miei video dovunque, perchè lo fate? La vostra vita è così noiosa? Ma comunque, I LOVE THIS GAME”. Scuse, certo, ma anche un attacco neanche troppo velato ai media francesi che lo hanno messo nel mirino. Basterà per calmare le acque?

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy