Escluso, eclissato e…chiuso in casa: Neymar reagisce alle delusioni giocando ai videogiochi

Escluso, eclissato e…chiuso in casa: Neymar reagisce alle delusioni giocando ai videogiochi

Non c’è posto per Neymar nella top 10 del Pallone d’Oro. E il suo compagno di squadra Mbappè continua a prendersi la luce dei riflettori. Come la prende il brasiliano? Beh, mentre il mondo ammira Modric, lui…spara con il joypad.

di Redazione Il Posticipo

Lasciare il Barcellona per uscire fuori dall’ombra di Messi e diventare il miglior calciatore del mondo. E magari sollevare il Pallone d’Oro in quella che ormai è la sua (ma chissà per quanto) Parigi, per dimostrare di esserci riuscito. Se erano questi i piani per il 2018 di Neymar, la missione è clamorosamente fallita. Il brasiliano non entra neanche nella Top 10 del premio di France Football e deve anche convivere con un nuovo ingombrante compagno di squadra. Mbappè è arrivato quarto e ha vinto il premio Kopa, superandolo di fatto nella classifica…dell’opinione pubblica mondiale. E lui cosa fa mentre va in scena il gran galà?

VIDEOGIOCHI – Ovviamente, gioca ai videogiochi. Per la precisione a Call of Duty, come riporta Mundo Deportivo. Proprio durante la premiazione del Pallone d’Oro, Neymar ha evidenziato la sua frustrazione per non essere tra i premiati in una maniera abbastanza evidente. Mettendosi davanti alla console e facendosi vedere da tutto il mondo, attraverso un canale per gli streaming in cui i suoi follower potevano ammirarlo mentre combatteva. Il che è praticamente…crearsi una platea personale, visto che quella di Parigi e dei votanti evidentemente non gli hanno riservato quello che il brasiliano pensava di meritare. Di conseguenza, assieme ai compagni di squadra Marquinhos e Thiago Silva, si è messo a giocare.

DELUSIONE – I commenti naturalmente non si sono fatti attendere, perchè molti hanno notato la concomitanza tra la trasmissione live di Neymar e soci e la proclamazione del miglior calciatore del mondo. E se qualcuno dà ragione al numero 10 verdeoro (“che ci vai a fare al gala del Pallone d’Oro se puoi stare a casa a giocare a Call of Duty”), c’è anche chi nota come il piano di Neymar, quello di affrancarsi dall’ombra di Messi e di brillare di luce propria, non stia funzionando granchè. Prima un mondiale parecchio deludente e ora addirittura l’uscita dalla top 10 dei migliori dell’anno. E chissà che in fondo il pensiero malinconico di O’Ney sia stato un altro… “Magari, almeno qui qualcosa la vinco…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy