Juventus, un Max per Allegri?

Juventus, un Max per Allegri?

La Juventus non ha intenzione di attendere all’infinito Emre Can ed ha pronta l’alternativa. Max Meyer. parametro zero, giovanissimo e con enormi margini di miglioramento.

di Redazione Il Posticipo

Il galateo impone di non far mai attendere una Signora. Ed Emre Can sta tirando troppo la corda, il filo rischia di rompersi. Al netto dell’interesse per il calciatore, la Juventus non aspetterà che il tedesco sciolga le proprie riserve per poi ritrovarsi senza alternative. Non a caso si valuta un altro profilo. Max Meyer. Stessa nazionalità. Stesso ruolo, anzi anche una maggiore duttilità offensiva, stesso costo (zero). Unico discriminante e neanche da poco: il calciatore è maggiormente intenzionato a raggiungere Vinovo.

Meyer, anche lui a parametro zero

Il tedesco, in scadenza di contratto con lo Schalke 04, non rinnoverà con il club della Ruhr a fine stagione. C’è da vincere la concorrenza del Milan, da tempo sul giocatore, ma la Juventus ha validi argomenti per spostare l’ago della bilancia. In primis, un contratto più ricco. E poi, un progetto tecnico più credibile. Il Milan, al netto della crescita sotto la guida di Gattuso, non è garanzia di successo e di competitività europea come i bianconeri che, fra l’altro, hanno bisogno di un calciatore con quelle caratteristiche.

Un regista per Allegri

Meyer sarebbe molto più di una semplice alternativa per Allegri, che non ha un regista fatto e finito in mezzo al campo. Ha riciclato, con risultati assolutamente confortanti, Pjanic, ma la presenza del centrocampista tedesco permetterebbe al tecnico toscano di restituire il bosniaco al ruolo che predilige. Trequartista con licenza di trovare la via della rete. Meyer ha un’ottima tecnica di base e sa giocare con i compagni e il cronometro. È ancora giovanissimo e ha maggiori margini di miglioramento rispetto a Emre Can, sdoppiandosi sia come regista sia come mezzala. Può essere dunque alternativa o completamento di Pjanic, considerando anche la sua abilità nell’accompagnare l’azione in fase di transizione e trovare la conclusione personale percorrendo in campo in verticale e trovandosi pronto come “rimorchio” per l’azione offensiva. E se Can che abbaia non firma, dalle parti di Vinovo potrebbe esserci un Max in più del solito…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy