Dybala, lista della spesa o foglio di via?

Dybala, lista della spesa o foglio di via?

Secondo quanto sostengono in Spagna, Dybala avrebbe presentato alla Juve la lista della spesa per il prossimo mercato. Altrimenti firmerà per l’Atletico. Se fosse così, la Joya ha sbagliato società…

di Redazione Il Posticipo
dybala

Dybala è a un passo dall’Atletico Madrid? Secondo Don Balòn, la Joya potrebbe anche ripensarci, qualora la Juventus ne…accontentasse le pretese. Non di stipendio, ma di mercato. Un esercizio di ottimismo esagerato. La sensazione è che se davvero Dybala si presentasse con la lista della spesa, portrebbe ricevere in cambio ben poca considerazione.

DYBALA E LA LISTA DELLA SPESA – Le voci che rimbalzano dalla Spagna parlano di un Dybala ancora indeciso: qualora la Juventus portasse a casa una campagna acquisti da fuochi d’artificio, rimarrebbe. L’argentino potrebbe anche cambiare idea, se la società centrasse obiettivi come Cavani, Emre Can, Umtiti, Verratti. Complicato che ciò accada. Non nel senso di un mercato pirotecnico da parte di Marotta,  ma di una dirigenza bianconera pronta ad ascoltare le indicazioni del calciatore sul mercato. Alla Juventus non funziona esattamente così. Le gerarchie sono rigidissime e non si gradiscono intromissioni.

VALIGIE IN MANO – Se Don Balon raccontasse anche una parte della verità, Dybala rischia di essere un giocatore con le valigie in mano. E gli converebbe anche chiuderle in fretta, anche perché con il passare del tempo la Joya sta perdendo parecchio credito, sia a Vinovo, che fuori. Bocciato senza troppe attenuanti all’ennesimo esame di maturità con il Real. Spesso nervoso e discontinuo. Un insieme di fattori che è ormai percepito dalla maggioranza degli juventini come chiari segnali di una volontà di addio. E alla Juventus l’idea neanche dispiace troppo, purché la partenza porti in dote un assegno superiore ai 100 milioni. La Signora non accetta scontenti. Anzi, li accompagna all’uscita.

QUELLA È LA PORTA, ARRIVEDERCI – Se Dybala pensa di tenere in scacco la Juventus ha decisamente sbagliato società: in bianconero vige una legge che non è scritta ma è sacra. Tutti sono utili e nessuno è indispensabile. E quando un calciatore non rientra più nei piani tecnici, oppure crea problemi o imbarazzi, c’è poco spazio per ricucire i rapporti. Dybala non è diverso dagli altri. Dunque, quella è la porta. Tante grazie, una stretta di mano e arrivederci. Tutto molto sabaudo, sebbene si leghi a un calciatore particolarmente importante. Del resto alla Juventus, funziona così. Citofonare, per informazioni, a casa Del Piero…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy