Dramma Sala, il pilota lo aveva ammesso: “Sono un po’ arrugginito…”

Dramma Sala, il pilota lo aveva ammesso: “Sono un po’ arrugginito…”

Prima che l’aereo scomparisse nel Canale della Manica, l’uomo alla guida del mezzo Dave Ibbotson aveva rivelato come stavano le cose a un amico sulla sua pagina Facebook. Quanto accaduto ad Emiliano Sala era forse evitabile?

di Redazione Il Posticipo

Due giorni fa Emiliano Sala è salito su aereo che non è mai arrivato a destinazione. Sospese le ricerche sul Canale della Manica dopo un’altra giornata di tentativi: secondo la polizia le possibilità di ritrovare vive le persone a bordo sarebbero pari a zero. Una tragedia evitabile? Probabilmente sì. Oltre agli eventuali problemi dell’aereo da turismo che avrebbe dovuto portare il giocatore da Nantes a Cardiff lunedì, spuntano anche dichiarazioni preoccupanti fatte dal pilota del veicolo nei giorni precedenti al tragico viaggio.

Pilota 2

CHI È IL PILOTA – Oltre al giocatore, sull’aereo scomparso c’era ovviamente l’uomo alla guida: il signor Brit Dave Ibbotson, 60 anni, inglese del North Lincolnshire e padre di tre figli, che gestiva l’aereo dell’agente Willie Mackay. Il pilota aveva guidato lo stesso veicolo in occasione del viaggio fatto da Sala qualche giorno, organizzato per firmare col suo nuovo club il Cardiff. Dopo l’atterraggio a Nantes di sabato 19 gennaio, Ibbotson si era registrato sul suo profilo Facebook presso l’aeroporto di Nantes Atlantique: fin qui nulla di strano. A lasciare a bocca aperta però è quanto dichiarato pubblicamente dall’uomo a un amico via Facebook.

Pilota

“SONO ARRUGGINITO” – Il pilota alla guida dell’aereo scomparso sul Canale della Manica non aveva familiarità coi sistemi di atterraggio del modello Piper PA-46, nonostante il viaggio dell’andata (da Cardiff a Nantes) fosse andato a buon fine: “Non è stato male, quando sono arrivato lì mi sono un po’ arrugginito con l’ILS (il sistema di atterraggio aereo, ndr)”. Una rivelazione che ha lasciato l’amico del pilota di sasso: “Non ci posso credere”. L’uomo alla guida dell’aereo però avrebbe preso sotto gamba il problema: “Ci puoi scommettere, un po’ sul lato alto (ride, ndr), meglio di quello basso”. Uno scambio che fa venire i brividi considerando quanto ormai probabilmente accaduto pochi giorni dopo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy