Del Bosque: “Bolt potrebbe diventare un ottimo terzino”

Del Bosque: “Bolt potrebbe diventare un ottimo terzino”

C’è un futuro nel calcio per Usain Bolt? Secondo Del Bosque, sì. Il giamaicano però dovrebbe arretrare il suo raggio di azione e da nuovo Salah potrebbe trasformarsi in…nuovo Maicon!

di Redazione Il Posticipo

C’è un futuro nel calcio per Usain Bolt? Secondo Del Bosque, sì. Il giamaicano ha esordito una decina di giorni fa in terra australiana con i Mariners giocando da ala sinistra. La velocità di certo non gli manca, mentre sul tocco di palla c’è ancora decisamente da lavorare, come dimostra il primo pessimo controllo ufficiale della sua carriera da calciatore professionista. Ma l’ex tecnico della Spagna è convinto che con le caratteristiche fisiche di Bolt, ci sono possibilità affinché il primatista mondiale dei 100 e dei 200 metri possa diventare diventare davvero devastante. Ma per farlo, deve necessariamente…cambiare ruolo.

TERZINO – Come spiega a The Olympic Channel, Del Bosque schiererebbe Bolt…come terzino. “In una squadra basata sul contropiede e che fa molte transizioni a campo aperto certamente Bolt sarebbe perfetto. Con dello spazio davanti, può diventare davvero un ottimo calciatore. Potrebbe diventare un terzino in grado di coprire molto spazio. Ma in ogni caso dipende, perché non è solamente questione di coprire 100, 60 o 70 metri di campo”. Certamente non basta correre, altrimenti il giamaicano sarebbe già…da Pallone d’Oro. E la velocità conta, ma fino ad un certo punto. Ci vogliono anche altre doti, su cui però il campione olimpico può certamente lavorare.

RESISTENZA – “È un ruolo che richiede al calciatore di fare la stessa cosa, cioè coprire tutto il campo, molte volte nel corso di una partita. E questo richiede resistenza, un qualcosa che non so se Bolt abbia o no. Ma sono certo che anche da questo punto di vista il ragazzo sia abbastanza preparato”. Magari il giamaicano non sarà un maratoneta, ma di sicuro anni e anni di allenamenti di atletica leggera non si affrontano senza un minimo di resistenza… E sulla posizione in cui schierare Bolt, l’allenatore spagnolo è decisamente convinto. “Senza dubbio deve giocare terzino, con la schiena rivolta al pubblico e alla linea laterale. Quello è il ruolo in cui sarebbe più utile”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy