Cuadrado, ore d’ansia: Juventus a Barcellona a caccia del sostituto

Cuadrado, ore d’ansia: Juventus a Barcellona a caccia del sostituto

Il mercato della Juventus dipende da Cuadrado. Se il colombiano finisce sotto i ferri, la Juventus ha urgente bisogno di un destro naturale. Deulofeu il nome più caldo, ma occhio alla sorpresa Politano.

di Redazione Il Posticipo

Juventus e Deulofeu, un matrimonio che si potrebbe concretizzarsi nelle prossime ore. Molto, se non tutto, dipende dalle condizioni di Cuadrado. A breve il colombiano conoscerà il suo futuro. Se si dovessero aprire le porte della sala operatoria, la Juventus investirà per strappare il talento del Barcellona alla concorrenza. Da subito.

Deulofeu è un destro naturale

Perchè Deulofeu? Molto semplice. Cuadrado è l’unico destro naturale a disposizione di Allegri. E se la stagione del colombiano fosse compromessa, è necessario intervenire. Deulofeu è un esterno offensivo “puro”, dalle notevoli doti tecniche, ma molto più attaccante rispetto a Cuadrado. Cerca spesso l’uno contro uno, ed è anche più produttivo in fase di realizzazione. Ha velocità, spunto nel breve, facilità di calcio e una spiccata propensione a dettare il passaggio in verticale. Quindi ideale per una squadra che propone un calcio offensivo e pericoloso.

Allegri è meno dogmatico di Sarri

Occhio, però, alla fase difensiva. Da buono spagnolo, Deulofeu ama giocare il pallone, piuttosto che rincorrere l’avversario e seguire pedissequamente ai dettami tattici. In questo senso, il suo arrivo potrebbe creare qualche scompenso a livello di equilibrio. Ma si adatta perfettamente alla Juventus di Allegri, che ama gestire il match a folate senza particolare e pedissequa attenzione agli schemi. Sia chiaro, anche i bianconeri hanno un canovaccio e una identità. A differenza del Napoli, però, l’allenatore è molto meno dogmatico e pronto ad assecondare il talento senza ingabbiarlo.

Trattativa non facile: occhio anche a Politano

La trattativa va intavolata in poche ore e non è semplice. Il Barcellona ha capito che può creare un’asta intorno al calciatore e comunque non vuole mollare il canterano. Al Camp Nou credono ancora nel talento di questo ventitreenne e chiederanno circa una ventina di milioni di euro, considerando anche l’urgenza di chiudere da parte dei bianconeri. É altrettanto innegabile, però, che i catalani non potranno esagerare, perché si parla di un calciatore che è ben lontano dal profilo di un top player e che comunque, per i 150′ giocati in Champions, non può essere inserito nella lista della competizione che più interessa alla Juventus. Ecco perchè i bianconeri non mollano la pista Politano che per certi versi è la più praticabile. Giovane, italiano, schierabile nella massima competizione europea. I buoni rapporti con il Sassuolo possono agevolare la trattativa. Certo, è mancino, ma probabilmente Allegri potrebbe soprassedere a questo piccolo particolare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy